Home » Europa, Italia, News » Le global carrier per una crescita futura

Le global carrier per una crescita futura

Copenaghen- Nel saluto di fine anno, la BIMCO invita i suoi associati a pianificare la crescita futura nel global shipping. La domanda che BIMCO si è posto è la seguente: “Dove andiamo a trovare una crescita economica che possa stimolare la domanda di trasporto marittimo nei prossimi cinque anni?

“E’ chiaro che la domanda retorica vuole evidenziare i focus geo – marittimi e quali le rotte per far crescere la domanda di trasporto marittimo. Secondo il Fondo Monetario Internazionale (FMI) si dovrà guardare ai Paesi emergenti e in via di sviluppo. Il FMI rileva anche che le performance delle economie avanzate si trovano in una fase di decrescita, anzi questa crisi ha avuto inizio dalla metà degli anni 2000.  Naturalmente tale andamento dello sviluppo interessa ogni settore del trasporto marittimo e in tutto il mondo.

In particolare, la domanda di rinfuse solide, in questi ultimi anni, è stata sottoposta a forte stress; mentre il trasporto di merci in container vedrà ancora un trend positivo. Sul fronte dei trasporti delle rinfuse liquide, le petroliere subiranno stadi di crescita alternati, perché la domanda generata in Oriente potrebbe sostituire la contrazione che subirà le regioni in Occidente.

Si spera in una fine della guerra commerciale che sta colpendo il settore dello shipping e altri ancora, soprattutto lungo le rotte dei “corridoi” marittimi. Si spera che il 2019 possa segnare la fine, ma in ambiente economico-marittimi non ci sperano tanto. Per il FMI ci vuole tempo per sistemare una tendenza errata che si è venuta a creare fra i maggiori Paesi di export e inport di materie prime, influenzando le global carrier; vi sono molti ostacoli geo-politici per mettere fine alla guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina.

 

Abele Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. IL GRUPPO GRIMALDI ORDINA ALTRE TRE CAR CARRIER A JINLING
  2. Allianz Global: safety e shipping
  3. Global Marine Trends 2030: il futuro dello shipping nel mondo
  4. UE: crescita ed occupazione nel settore marittimo
  5. Unione Europea: le prospettive di “Crescita blu”

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=57874

Scritto da Abele Carruezzo su dic 27 2018. Archiviato come Europa, Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab