Home » Italia, News » Clia: accordo compagnie per ridurre le emissioni del 40%

Clia: accordo compagnie per ridurre le emissioni del 40%

ROMA – La Clia, l’associazione internazionale dell’industria crocieristica, ha annunciato l’impegno formale a ridurre entro il 2030 le emissioni di carbonio del 40% da parte di tutte le navi da crociera del mondo.

“Questo impegno condiviso per la sostenibilità ambientale – ha dichiarato Arnold Donald, presidente di Clia Global e presidente e ad di Carnival – persegue l’obiettivo definito dall’Organizzazione Marittima Internazionale di ridurre a zero le emissioni di carbonio entro la fine del secolo da parte dell’industria navale. L’impegno a tagliare del 40% del tasso di emissioni entro il 2030 è un primo passo importante verso la realizzazione di tale obiettivo”.

I progressi verso tale obiettivo saranno misurati partendo dal livello di emissioni da parte delle navi da crociera registrato nel 2008. La Clia si impegna a comunicare annualmente i progressi del settore nel rispetto di questo impegno. Ciascuna compagnia già persegue programmi sostenibili per ridurre gli sprechi e proteggere gli oceani e questo ulteriore impegno condiviso a livello globale ha lo scopo di ridurre le emissioni di gas serra.

Il taglio sarà possibile grazie all’uso di tecnologie innovative per l’efficienza energetica nella progettazione e nella propulsione delle navi. La prima nave da crociera a gas naturale liquefatto (GNL) è stata inaugurata la scorsa settimana e 25 di queste nuove imbarcazioni potrebbero solcare i mari entro il 2025.

Leggi anche:

  1. Clia a Franceschini: “Serve soluzione per crocieristica in Adriatico, non solo per Venezia
  2. Armatori europei: difficile rispettare il termine 2016 per le emissioni delle navi
  3. CLIA RIUNISCE AD AMBURGO LE COMPAGNIE CROCIERISTICHE E LA COMUNITA’ PORT & DESTINATION
  4. Autorità portuale di Savona: accordo con Costa per ridurre emissioni delle navi da crociera
  5. UE: accordo sul controllo delle emissioni di CO2

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=57919

Scritto da Redazione su dic 31 2018. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ai porti con un focus sulla Via della Seta e sulla via Traiana, il concetto dello IoT-Internet of Things, il contratto di ormeggio e il nuovo concetto di New-Port. Poi una riflessione sul principio di passaggio inoffensivo(riprendendo vicende come quella dell'Aquarius, Open Arms e Sea Watch 3). E ancora, approfondimenti sul potere amministrativo delle AdSP, Mare 2.0 e sulla navigazione delle navi e non delle merci.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab