Home » Italia, News » Pubblicato il Rapporto sui sinistri marittimi 2017

Pubblicato il Rapporto sui sinistri marittimi 2017

ROMA – La Direzione Generale per la vigilanza sulle Autorità portuali, le infrastrutture portuali ed il trasporto marittimo e per vie d’acqua interne del Mit ha redatto il Rapporto sui sinistri marittimi per l’anno 2017.

Lo studio contiene le analisi statistiche delle dinamiche e delle cause più frequenti degli incidenti e sinistri marittimi, avvenuti nelle acque territoriali nazionali nell’ultimo decennio, e comprende anche agli infortuni verificatisi a bordo delle navi.

L’obiettivo del rapporto è quello di individuare le cause e le dinamiche più ricorrenti al fine di impostare raccomandazioni utili alla loro prevenzione e fornire uno strumento per gli operatori del comparto marittimo al fine di elevare i livelli di sicurezza della navigazione marittima e del lavoro a bordo delle navi.

Dal rapporto si evidenzia che il quadro complessivo degli incidenti presenta dati contrastanti: anche se il numero di incidenti in mare risulta in diminuzione, si è rilevato un forte incremento nel numero di ferimenti e dei decessi in mare principalmente negli anni dal 2011 al 2013, dovuto principalmente a gravissimi sinistri marittimi legati al fenomeno dell’immigrazione clandestina, nell’ambito di un quadro altrimenti piuttosto uniforme sia dei decessi sia dei ferimenti causati da sinistro marittimo.

Nell’ultimo anno 2017 è stato, invece, osservato un incremento nel numero dei ferimenti, principalmente in occasione di urti occorsi a navi passeggeri e passeggeri e merci.

Leggi anche:

  1. EMSA: il 20% dei sinistri analizzati su navi ro-ro sono incendi
  2. IL RAPPORTO 2017 DELL’UNCTAD SUL TRASPORTO MARITTIMO
  3. Pubblicato il “Rapporto sui sinistri marittimi 2015”
  4. Volvo Ocean Race: pubblicato il rapporto sull’incidente a Team Vestas Wind
  5. Safety e shipping: rapporto 2012

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=57931

Scritto da Redazione su gen 3 2019. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab