Home » Italia, News » CONFITARMA: REGOLE UGUALI PER TUTTI E DIALOGO CON LE ISTITUZIONI

CONFITARMA: REGOLE UGUALI PER TUTTI E DIALOGO CON LE ISTITUZIONI

LIVORNO – Non si può non condividere l’affermazione che “le regole ci sono e vanno rispettate da tutti” ma, al tempo stesso, dato che sono ancora in corso le indagini della magistratura per le concessioni demaniali nel porto di Livorno, è criticabile qualsiasi valutazione in merito alla legittimità dei comportamenti di operatori e istituzioni prima che venga emessa la sentenza che stabilirà a chi, eventualmente, imputare colpe e/o responsabilità.

Inoltre, compito di un’associazione di categoria è quello di tutelare gli interessi dei propri associati ma non di intervenire in situazioni di tipo commerciale tra due o più aziende usando armi improprie a difesa dei propri associati, quali tipicamente sono gli interventi sulla stampa, non basati sulla oggettiva conoscenza del caso.

Tutto ciò premesso, crediamo che una associazione di categoria, che abbia ben chiara quale sia la sua funzione, dovrebbe essere sempre in grado di dialogare con istituzioni e autorità locali al fine di individuare una soluzione per l’interesse della collettività e non del singolo soggetto coinvolto.

Oltre a proseguire il dialogo con tutte le autorità marittime e di sistema portuale, e non solo quelle che oggi sono al centro dell’attenzione mediatica, Confitarma auspica che si giunga al più presto ad una soluzione per il bene del porto di Livorno, della sua competitività e dei suoi lavoratori.

Leggi anche:

  1. Uiltrasporti su sciopero marittimi: “Le istituzioni agiscano dell’interesse generale”
  2. Interporto Sud Europa: confronto tra le istituzioni il 29
  3. CONFITARMA RISPONDE A VINCENZO ONORATO
  4. CROCIERISTICA: VAGO (CLIA), ITALIA LEADER MA ISTITUZIONI ASCOLTINO SETTORE
  5. Confitarma: D’Amico ha chiesto incontro a Clini

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=58043

Scritto da Redazione su gen 11 2019. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab