Home » Italia, News » Dibattito a Siracusa su deposito stoccaggio Gnl

Dibattito a Siracusa su deposito stoccaggio Gnl

PALERMO – Il gas naturale liquefatto è leva competitiva per il sistema industriale e logistico della Sicilia Orientale e di tutto il Sud Italia. Questo il tema del dibattito che si è tenuto presso la sede di Confindustria Siracusa, con un panel di esperti internazionali e di autorità. L’Autorità di Sistema Portuale del Mar di Sicilia Orientale ha infatti recentemente pubblicato un avviso esplorativo di manifestazione di interesse per la realizzazione e la gestione di un deposito GNL nel porto di Augusta.

Il progetto consentirà allo scalo siciliano di diventare il sito “core” della rete italiana di distribuzione e gestione di impianti di stoccaggio GNL, prevista dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti.

Inoltre, grazie alla realizzazione del deposito, l’Autorità di Sistema Portuale potrà aderire alle indicazioni delle politiche nazionali e comunitarie in tema di pianificazione energetica: il Governo italiano ha infatti disposto che entro il 2025 tutti i porti “core” della rete TEN-T dovranno essere in grado di fornire GNL alle navi e che dovranno essere previsti distributori GNL per mezzi pesanti sulla rete stradale. Nel corso del dibattito Mario Dogliani, Direttore Generale della Fondazione CS Mare, ha ricordato che, nel momento in cui il GNL diventerà come previsto una quota significativa (20-30%) del combustibile utilizzato per il trasporto marittimo, ogni porto dovrà essere dotato di molteplici sistemi di rifornimento per poter servire in contemporanea diverse utenze anche di vario tipo.

“In quest’ottica – ha spiegato Dogliani – sono due i tasselli fondamentali di cui la Sicilia, a beneficio dell’intera area del Sud Italia, deve dotarsi: la realizzazione ad Augusta di un deposito costiero small scale per la fornitura di GNL a mezzi navali, e la messa a punto di un’infrastruttura mobile che potrà rifornire, direttamente o indirettamente, l’utenza marittima, terrestre, e di altro genere della Sicilia e del Sud Italia”.

Leggi anche:

  1. Accordo tra ADSP e Marina Militare su una parte dell’area del Deposito ex POL di Brindisi
  2. Porto di Taranto: due nuove vasche di stoccaggio per la riqualificazione
  3. AL “PORT OF VENICE “ Il NAPA E PIATTAFORMA OFFSHORE SCATENANO IL DIBATTITO
  4. Gelso incagliata a Siracusa: il Sar salva l’equipaggio
  5. Regione Sicilia: due nuove riserve naturali a Siracusa

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=58553

Scritto da Redazione su feb 15 2019. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°4

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alle crociere con un focus sull'Italian Cruise Watch e l'Ocean Cay di MSC Crociere. Due interviste esclusive ai presidenti di Autorità di Sistema: Pietro Spirito e Sergio Prete. Una riflessione sulla "Rotta Artica" ed un approfondimento sulla fascia costiera brindisina: estetica, criticità ed opportunità. Poi approfondimenti sulle Zes ed un progetto: "COSIRIFAREIBARI" che mira a cambiare il modo di spostarsi in città.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab