Home » Italia, News » PROGETTO EUROPEO CREA PIATTAFORMA ONLINE AL SERVIZIO DEL TRASPORTO MULTIMODALE

PROGETTO EUROPEO CREA PIATTAFORMA ONLINE AL SERVIZIO DEL TRASPORTO MULTIMODALE

VENEZIA – Per presentare in anteprima la piattaforma TRANSPOGOOD, il CFLI sceglie il Propeller Club Port of Venice. Alla luce della fruttuosa collaborazione con il Propeller di Venezia, che riunisce rappresentanti delle moltissime aziende che operano nel mondo del trasporto marittimo, aereo e terrestre, lo stato dell’arte sarà presentato il 12 marzo  Mestre (Hotel Bologna Best western plus ore 17,00 , ) durante il prossimo incontro del Club.

Da circa un anno il Consorzio di Formazione Logistica Intermodale sta collaborando con un partenariato italo-croato per trovare soluzioni che rendano più sostenibile ed efficiente il trasporto multimodale. Fra le attività a supporto dei principali operatori logistici (shipper, fornitori di servizi di logistica, operatori dei trasporti e autorità) CFLI sta sviluppando una piattaforma informatica (di libero accesso tramite web) che consentirà agli utenti di trovare le migliori soluzioni per i servizi di trasporto intermodale.

“Con questo progetto Intendiamo proporre delle soluzioni operative per superare i diversi fattori che ostacolano un trasporto intermodale e multimodale efficiente sul mare Adriatico.” Enrico Morgante, direttore di CFLI, spiega “la piattaforma sarà in grado, a titolo esemplificativo, di indicare il prezzo più economico per il trasporto intermodale e i vantaggi in termini di riduzione delle emissioni da parte dell’intera catena dei trasporti.”

“Il Propeller , come ci ricorda il presidente Massimo Bernardo “ è un Club che privilegia l’ aspetto culturale e di incontro tra gente dello specifico mondo dei trasporti”, per questo le attività di TRANSPOGOOD rientrano in questo spirito di dialogo.

Il progetto TRANSPOGOOD è un progetto europeo co-finanziato dal Programma Italia-Croazia che, oltre al CFLI vede coinvolti i seguenti partner: Cluster del Trasporto Intermodale – KIP (LP – HR), Agenzia di Sviluppo della Regione dell’Istria – IDA LTD (HR); UNIONCAMERE Veneto (IT); Agenzia di Sviluppo della Camera di Commercio di Chieti (IT); Elevante Trading & Consulting S.R.L. (IT); Autorità Portuale di Zara (HR); Autorità Portuale di Ploče (HR).

Leggi anche:

  1. Porto di Livorno: attivo il nuovo servizio online per la sicurezza
  2. Progetto AlpInnoCT: fondi europei per lo sviluppo del trasporto combinato attraverso le Alpi
  3. La Piattaforma Multipurpose di Vado ospita il Coordinatore Europeo del Core Network Corridor Reno-Alpino
  4. Piattaforma online per riutilizzare i container vuoti
  5. L’Autorità Portuale di Trieste partecipa al Progetto Europeo INWAPO

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=58628

Scritto da Redazione su feb 19 2019. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ai porti con un focus sulla Via della Seta e sulla via Traiana, il concetto dello IoT-Internet of Things, il contratto di ormeggio e il nuovo concetto di New-Port. Poi una riflessione sul principio di passaggio inoffensivo(riprendendo vicende come quella dell'Aquarius, Open Arms e Sea Watch 3). E ancora, approfondimenti sul potere amministrativo delle AdSP, Mare 2.0 e sulla navigazione delle navi e non delle merci.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab