Home » Italia, News » Ristoro alle imprese dell’autotrasporto in seguito al crollo del ponte Morandi

Ristoro alle imprese dell’autotrasporto in seguito al crollo del ponte Morandi

In conseguenza alla caduta del ponte Morandi, il Decreto Genova e il successivo Decreto attuativo del MIT hanno definito le risorse da destinare alle imprese di autotrasporto


Linee guida integrate e formulari per la presentazione delle domande

Genova-Il totale delle risorse per il periodo che va dal 15 agosto al 31 dicembre 2018 è di 20 milioni. La cifra del ristoro per singola missione sarà stabilita in base al numero totale delle richieste. Sono ammesse al “ristoro” le missioni che abbiano comportato il trasporto di merce in conto terzi su strada esclusivamente nel periodo intercorso tra il 15 agosto ed il 31 dicembre 2018 ed aventi le caratteristiche di cui al Decreto Ministeriale 555/2018.

Avranno diritto al “ristoro” le imprese regolarmente iscritte all’Albo dell’Autotrasporto o al Registro Elettronico Nazionale, che potranno accreditarsi e presentare la richiesta di ristoro per la missione di viaggio compiuta.

Il compito di raccogliere in modo informatico le richieste di ristoro spetta all’Autorità di Sistema Portuale che ha pubblicato nel proprio sito un primo avviso con la finalità di fissare le fasi della procedura e le relative scadenze.
Questo primo avviso sarà integrato con la pubblicazione delle linee guida per la presentazione delle domande, contenenti il dettaglio delle diverse tipologie di missione da prendere in esame e le modalità tecniche di dialogo tra Imprese di Autotrasporto ed AdSP.

L’istruttoria, che è prevista proseguire anche per il 2019 e il 2020, interesserà diversi milioni di documenti attestanti l’attraversamento del nodo urbano e portuale genovese

Leggi anche:

  1. Nave ITALIA a fianco dei ragazzi colpiti dalla tragedia del ponte Morandi
  2. AdSPMAM, Università e Banche pugliesi per costruire una rete di supporto alle imprese nelle ZES
  3. PRESENTAZIONE DEL PORTO DI TRIESTE ALLE IMPRESE DEL FRIULI
  4. IL PORTO DI TRIESTE SI PRESENTA ALLE IMPRESE DEL FRIULI
  5. AUTOTRASPORTO: ROSATO (PD); SOSTENERE IMPRESE DI QUALITA’

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=59533

Scritto da Redazione su mar 28 2019. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab