Home » Italia, News » Genova è entrata ufficialmente nel programma delle donazioni alimentari delle navi di Costa Crociere

Genova è entrata ufficialmente nel programma delle donazioni alimentari delle navi di Costa Crociere

Costa Crociere e Fondazione Banco Alimentare onlus insieme per il recupero e il riutilizzo a fini sociali delle eccedenze alimentari prodotte a bordo della nave Costa Fortuna, da fine marzo tornata a scalare il Porto di Genova


Questo progetto consente la raccolta del cibo preparato, ma non servito, nei ristoranti delle navi e la sua distribuzione a organizzazioni locali che forniscono assistenza a persone in difficoltà. Partito a Savona il 22 luglio 2017, il progetto è oggi attivo in Italia nei porti di Savona, Civitavecchia, Bari e Palermo, è stato esportato come “best practice” italiana in Francia e Spagna, a Marsiglia e Barcellona, e, dallo scorso dicembre, anche in Guadalupa e Martinica.

In 21 mesi sono state così distribuite oltre 100 mila porzioni di cibo a un totale di undici associazioni che si occupano di persone in difficoltà. In questo modo è stato attivato e potenziato un significativo network internazionale tra il territorio, le comunità e le navi, rafforzando la loro interconnessione.

Costa Fortuna, nave della compagnia italiana da 103 mila tonnellate di stazza lorda e 3.470 ospiti totali, arriverà a Genova tutti i venerdì sino all’8 novembre, per un totale di 34 scali. Ogni giovedì precedente l’arrivo della nave a Genova, al termine della cena, verranno raccolti tutti i piatti preparati nelle aree ristorazione e non serviti agli ospiti, i così detti “ready to eat”.

I pasti saranno riposti in appositi contenitori di alluminio, che verranno sigillati e etichettati per garantirne la tracciabilità, e poi conservati nelle celle frigorifere di bordo. La mattina seguente, dopo l’attracco della nave al porto di Genova, i contenitori saranno sbarcati e consegnati ai volontari del Banco Alimentare, che li porteranno nella struttura “La Casa dell’Angelo – Opera don Guanella”, un’opera che da 68 anni accoglie ragazzi da 6 a 1 anni con gravi problematiche sociali e familiari, offrendo un progetto educativo e di vita a ognuno di loro, collaborando con i diversi Comuni della Liguria e con il Tribunale dei Minori di Genova.

La donazione delle eccedenze alimentari residue, gestite attraverso la collaborazione con la Fondazione Banco Alimentare Onlus, rientra nell’ambito dell’iniziativa 4GOODFOOD, attraverso cui Costa Crociere ha deciso per prima di rivisitare il tema del cibo in chiave sostenibile.

Leggi anche:

  1. Costa Crociere ritorna nel porto di Genova
  2. Costa Crociere e Banco Alimentare Onlus insieme per la lotta allo spreco alimentare
  3. Costa Crociere: la priorità è abbattere emissioni inquinanti
  4. Accordo tra Costa Crociere e Università di Scienze gastronomiche
  5. Naufragio Concordia: Costa Crociere si difende

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=60213

Scritto da Redazione su apr 12 2019. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ai porti con un focus sulla Via della Seta e sulla via Traiana, il concetto dello IoT-Internet of Things, il contratto di ormeggio e il nuovo concetto di New-Port. Poi una riflessione sul principio di passaggio inoffensivo(riprendendo vicende come quella dell'Aquarius, Open Arms e Sea Watch 3). E ancora, approfondimenti sul potere amministrativo delle AdSP, Mare 2.0 e sulla navigazione delle navi e non delle merci.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab