Home » Italia, News » Tavola rotonda a Napoli dedicata al settore della pesca nell’ambito del FEAMP 2014-2020

Tavola rotonda a Napoli dedicata al settore della pesca nell’ambito del FEAMP 2014-2020

Si è conclusa oggi a Napoli la due-giorni di lavori dedicata al settore della pesca nell’ambito del Fondo Europeo per gli Affari Marittimi e la Pesca (FEAMP 2014-2020).

Il FEAMP è uno strumento finanziario della Politica Comune della Pesca Europea (PCP), finalizzato ad incentivare la sostenibilità del settore e fornire nuove opportunità di occupazione e di crescita nelle zone costiere.

La tavola rotonda che si è tenuta a Napoli in questi due giorni, ha permesso un confronto costruttivo tra il personale della Direzione Generale e quello della Guardia Costiera, che per l’occasione ha visto la partecipazione del Comandante Generale – Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino -, del Vice Comandante Generale – Ammiraglio Ispettore Antonio Basile -, dei Capi Reparto, dei Comandanti Regionali, del personale del Centro di Controllo Nazionale Pesca (CCNP) ubicato presso il Comando Generale e di quello dei Centri di Controllo Area Pesca (CCAP) dislocati presso i 15 Comandi regionali.

I lavori si sono aperti, nella giornata di ieri, con il saluto del Direttore Generale della pesca marittima e dell’acquacoltura del Ministero delle Politiche Agricole, Alimentari e Forestali, Dott. Riccardo Rigillo, accompagnato dalla Dott.ssa Eleonora Iacovoni, la Dott.ssa Nicoletta De Virgilio ed il Dott. Salvatore Benvenuto.

Il Direttore nel suo intervento, oltre a illustrare le novità normative del settore, ha ringraziato la Guardia Costiera per la proficua ed ormai strutturata collaborazione nei controlli condotti a livello nazionale sull’intera filiera ittica.

Nell’ambito della giornata odierna sono stati illustrati ai partecipanti i dati raccolti dal Centro di Controllo Nazionale Pesca relativi all’attività operativa della Guardia Costiera nel 2019, quale organismo preposto a monitorare e contrastare le attività illegali nel settore ittico in accordo a quanto stabilito dal Programma Operativo Nazionale FEAMP 2014-2020, in favore di una pesca e di un’acquacoltura sostenibili e a tutela dei consumatori finali e delle aziende che operano nella legalità.

Il Comandante Generale, infine, l’Ammiraglio Ispettore Capo Giovanni Pettorino, nel prendere la parola ha ringraziato la Direzione Generale per la fiducia accordata al Corpo, sottolineando l’impegno e lo sforzo operativo della Guardia Costiera a fronte di un’area marittima molto vasta, la più estesa del Mediterraneo, e di una flotta peschereccia, quella italiana, che è la 2a in Europa.

Leggi anche:

  1. 27 novembre: tavola rotonda “Formazione, logistica e intermodalità: competenze e professionalità a supporto del settore”
  2. Regione Lazio-PESCA: 540MILA EURO PER LA PESCA CON IL NUOVO BANDO FEAMP
  3. Programma Operativo FEAMP 2014-2020: «PESCARE MENO, MA PESCARE MEGLIO»
  4. PESCA E ACQUACOLTURA, LE OPPORTUNITÀ DEL FEAMP 2014–2020
  5. Controlli sulla filiera ittica e pesca di frodo da parte della Guardia costiera di Brindisi

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=71117

Scritto da Redazione su dic 10 2019. Archiviato come Italia, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato allo shipping con un focus sul soccorso in mare e sulla Brexit, il ruolo del porto di Salerno e la "Barletta marinara". Poi un approfondimento sui fari di Brindisi ed uno sul trasporto ad emissioni zero con Emma. E ancora, approfondimenti sulle crociere e sulla sicurezza nei nostri porti.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab