Home » Italia, Logistica, News » La logistica dei prodotti ad alto valore

La logistica dei prodotti ad alto valore

I servizi per le merci ad alto valore intrinseco: un’eccellenza italiana da esportare e per l’esportazione. L’8 marzo a Shipping, Forwarding & Logistics meet Industry in livestreaming.

Milano– Tutte le ricerche condotte sulla composizione delle esportazioni del nostro Paese mettono in rilievo un fenomeno interessante: a partire dai primi anni ’90 l’aumento costante del valore medio del singolo prodotto. Sono diversi i casi interessanti, tra gli altri salta all’occhio per esempio quello delle calzature, il cui valore medio per paio rispetto alla media mondiale da un valore inferiore del 14% ad uno positivo superiore del 140%.

Globalmente, il mix di beni di consumo e di consumo durevoli Made in Italy è inoltre composto da merci ad elevato valore intrinseco rispetto alla media internazionale. Pensiamo al peso di gourmet food&beverage, top brand fashion, gioielli, luxury automotive e nautica, design. Anche in conseguenza di questa caratteristica delle nostre esportazioni, le aziende italiane, dagli spedizionieri ai logistici ai trasportatori, hanno sviluppato competenze d’eccellenza, anche essi fatte valere sui mercati internazionali e non solo come supporto per l’esportazione. Oltre ai settori già citati, i nostri specialisti rivestono un ruolo rilevante anche per ambiti “global” come opere d’arte ed antiques. Alto valore significa alto rischio, e quindi legal e assicurazioni, dove i nostri studi e broker se la giocano alla pari con i leader mondiali del settore, americani, britannici, svizzeri e olandesi. Senza dimenticare la tecnologia, necessaria al tracciamento e al controllo in tempo reale delle condizioni di trasporto.

Un mondo affascinante e poco conosciuto, che sarà trattato l’8 ottobre nel secondo pomeriggio dai maggiori specialisti del settore: Alessandro Albertini, Presidente ANAMA; Alvise di Canossa, Presidente Arterìa; Fabrizio Oleari, CEO Snatt logistica; Barbara Amerio, Confindustria Nautica; Franco Larizza, Larizza Consulting Insurance Broker; Andrea Gregor, Project Manager Zenatek; Andrea La Mattina, Of Counsel, membro del Focus Team Shipping and Transport BonelliErede; Paolo Scudieri, Presidente Adler Pelzer Group; Carlo Palmieri, Vice Presidente, SMI Sistema Moda Italia. Conduce Riccardo Fuochi, Presidente, The International Propeller Club Port of Milan.

Shipping, Forwarding&Logistics meet Industry è dal 2017 l’appuntamento annuale dedicato all’incontro tra il mondo della logistica, delle spedizioni, dei trasporti, il mondo dell’economia produttiva italiana e la realtà politico-amministrativa. L’evento, promosso da un comitato composto da Confetra, ALSEA e The International Propellers Club, è in programma l’8, 9 e 10 marzo in live streaming.

Maggiori dettagli sull’agenda delle tre giornate sono disponibili sul sito web www.shippingmeetsindustry.it

La manifestazione è gratuita, per registrarsi www.shippingmeetsindustry.it/partecipa/.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=82004

Scritto da su Mar 3 2021. Archiviato come Italia, Logistica, News. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab