Home » Authority, Europa, Internazionale, Isole, News, Porti » La “ Mistral Express” riprende il viaggio

La “ Mistral Express” riprende il viaggio

Durante la notte è stato effettuato il bunker tramite una bettolina al traghetto “Mistral Express” al largo di Augusta. La nave marocchina con 1800 immigrati, già ieri sera aveva avuto l’autorizzazione di portarsi a circa sei miglia da Augusta, scortata dalle due unità della marina Militare. Le operazioni si sono svolte regolarmente secondo i protocolli della “safety” e non ci sono stati inconvenienti con i passeggeri,  ha sottolineato il comandante del traghetto. Così, alle prime luci, terminato il bunkeraggio, la nave ha ripreso la sua rotta verso il Marocco, scortata dal pattugliatore italiano “Sfinge” fino al limite delle acque territoriali italiane. Ora mentre scriviamo – ore 11.30 -  la nave si trova  a circa 13 miglia  al largo del litorale di Pozzallo (Sicilia); con rotta 281° e velocità di 20.5 nodi e sta dirigendo verso Tanger Med che prevede di arrivare alle ore 12.00 del giorno 18.marzo.2011. Tanger Med nasce nel 2007, poiché Casablanca non aveva più margini di crescita; i giovani manager hanno pensato di costruire ex-novo un porto proprio all’imboccatura delle Colonne d’Ercole, di fronte ad Algeciras in Spagna. Non c’era ferrovia e l’hanno costruita a tempo di record,  per far viaggiare merci e persone e già pensano all’alta velocità; hanno costruito una strada a scorrimento veloce che  porta economia al centro amministrativo del Marocco, Casablanca e Rabat, tagliando Tangeri per guadagnare tempo. Lo chiamano il miracolo “Tanger Med”; non c’era nulla o quasi a est di Tangeri, estremità settentrionale del Marocco. Oggi, Tanger Med è il più grande Porto del Mediterraneo e, grazie agli investimenti in corso, nel 2014 diventerà uno dei primi dieci porti a livello mondiale.

Abele Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Esodo dal Maghreb: può partire?
  2. La Sicilia punta sui porti turistici
  3. NAVE INCAGLIATA A DUE MIGLIA DALLE COSTE PUGLIESI

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=347

Scritto da Abele Carruezzo su mar 16 2011. Archiviato come Authority, Europa, Internazionale, Isole, News, Porti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato ai porti con un focus sulla Via della Seta e sulla via Traiana, il concetto dello IoT-Internet of Things, il contratto di ormeggio e il nuovo concetto di New-Port. Poi una riflessione sul principio di passaggio inoffensivo(riprendendo vicende come quella dell'Aquarius, Open Arms e Sea Watch 3). E ancora, approfondimenti sul potere amministrativo delle AdSP, Mare 2.0 e sulla navigazione delle navi e non delle merci.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab