peyrani
Home » Italia, Marinas, News, Porti » Lignano Sabbiadoro: il Porto turistico Marina Uno bandiera blu FEE

Lignano Sabbiadoro: il Porto turistico Marina Uno bandiera blu FEE

Si svolgerà domani a partire dalle ore 15.30 a Lignano Sabbiadoro in Porto Vecchio la cerimonia di consegna delle Bandiere Blu della F.E.E. – Federation for Environmental Education, che vede tra i premiati il porto turistico di Marina Uno. Ininterrottamente dal 1990 Marina Uno, il primo porto turistico dell’Adriatico (a Caorle-Porto Santa Margherita è situato Marina Quattro), si può fregiare dell’importante vessillo, sinonimo di sensibilità ambientale e di ampia gamma ed elevata qualità dei servizi offerti. Marina Uno si trova a Lignano Sabbiadoro, località Riviera, sulla foce del Fiume Tagliamento a soli 400 metri dal mare, ed è circondato da una elegante cornice di verde. Dal casello autostradale di Latisana (UD) sulla A4 Venezia-Trieste si procede sulla superstrada 354 per circa 18 km fino a Lignano. Gli aeroporti più vicini sono Ronchi dei Legionari (GO) a 55km e Venezia – Tessera 70 km. Da Marina Uno sono facilmente raggiungibili: Trieste che dista 24 miglia; Pirano (SLO) a 18 miglia, la laguna di Marano a 8 miglia; 35 miglia la laguna di Venezia per acque interne (Litoranea Veneta). La marina dispone di 420 posti barca dai 7,00 x 2,50 metri a 18,00 x 6,00 metri con profondità da 2,50 a 3,00 metri, dotati di energia elettrica ed acqua. Sono garantiti nel porto turistico i servizi di guardianaggio, rimessaggio, alaggio, assistenza tecnica, consigli sulla navigazione da parte del capo darsena, canale VHF n° 10, bagno per i disabili, bagni con docce e lavatrici, doppia piscina per grandi e piccini con presenza di assistente bagnanti, sorveglianza 24 ore, posti auto. L’imboccatura è posta alla foce del fiume Tagliamento tra due dame che distano circa a 400 metri, è larga 33 metri ed ha un fondale sabbioso, che presenta profondità tra i 2,50 e 3,00 metri con variazioni  nel periodo invernale. Inoltre all’interno del porto di Marina Uno sono presenti: un hotel a quattro stelle con piscina e beauty center, il ristorante tipico “Al Cason”, bar, giornalaio e tabacchino, charter nautico, noleggio imbarcazioni senza patente, corsi per patenti nautiche e corsi per subacquei. Ogni anno vengono apportate al porto di Marina Uno delle migliorie e delle novità per soddisfare le esigenze dei diportisti. Dopo la sostituzione dei pali in legno con quelli in ferro zincato, si è passati al rifacimento dei pontili con nuove doghe di materiale estruso. In allegato una foto del pontile realizzato per la stagione diportistica 2011.

Leggi anche:

  1. Marina di Brindisi partecipa a Marmaris
  2. Porto di Fano: grazie a Marina dei Cesari diventa snodo per la Croazia
  3. La via “Castello di Mare” che unisce il porto turistico
  4. La Sicilia punta sui porti turistici
  5. Porto di San Salvo: ricapitalizzazione per lo sviluppo turistico

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=889

Scritto da Redazione su mag 13 2011. Archiviato come Italia, Marinas, News, Porti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°2

BRINDISI - Lo speciale di questo nuovo numero de Il Nautilus è dedicato al porto di Trieste che, tra cambiamenti già effettuati e progetti con finanziamenti in arrivo, sta mutando la sua fisionomia e crescendo come scalo in Adriatico. Accanto a queste novità sullo scalo ci sono anche quelle che riguardano i porti di Livorno, Porto Torres, Savona, Cagliari, Ancona e Bari. In questo numero troverete anche un’intera pagina dedicata alla fiscalità legata al mondo del diportismo con gli aggiornamenti sulle ultime modifiche alle leggi.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab