peyrani
Home » Italia, News, Porti » Porto di Pescara: Testa diventa commissario per i dragaggi

Porto di Pescara: Testa diventa commissario per i dragaggi

Con ordinanza della Presidenza del Consiglio dei ministri (la numero 3948), contenente disposizioni urgenti di protezione civile, il presidente della Provincia di Pescara, Guerino Testa, è stato nominato “commissario delegato in sostituzione dell’architetto Adriano Goio, per la realizzazione, in termini di somma urgenza, degli interventi da eseguirsi nell’area del porto di Pescara”.

L’intervento da realizzare riguarda la caratterizzazione dell’intera area della darsena portuale e del porto canale di Pescara e il successivo completamento del dragaggio.

Il commissario dovrà anche provvedere alla individuazione e relativa progettazione degli interventi strutturali ritenuti necessari per il definitivo superamento delle problematiche relative all’interrimento del porto.

Il commissario si avvarrà anche della Fondazione dell’Università degli studi di L’Aquila e del Dipartimento di Ingegneria delle Strutture, delle Acque e del Terreno dell’Università dell’Aquila nonchè degli uffici tecnici della Provincia di Pescara.

Francesca Cuomo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Porto di Pescara: entro un mese i lavori di dragaggio
  2. Porto di Pescara: ancora interrogazioni sui dragaggi
  3. Porto di Pescara: il governatore Chiodi chiede dragaggi
  4. Porto di Pescara: chiesta la modifica dell’ordinanza per i dragaggi
  5. Porto di Pescara: necessari i dragaggi

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=1995

Scritto da Francesca Cuomo su giu 22 2011. Archiviato come Italia, News, Porti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
www.brindisi-corfu.it telebrindisi.tv poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab