peyrani
Home » News, Porti » Porto di Brindisi: le navi dall’Albania finalmente a Costa Morena

Porto di Brindisi: le navi dall’Albania finalmente a Costa Morena

L’ordinanza dell’Autorità portuale, che sanciva lo spostamento dei traghetti extra Schengen a Costa Morena, è stata applicata per la prima volta nella giornata di oggi.

Entrata in vigore da lunedì scorso, è operativa da questa mattina: la prima nave( l’European Voyager), già attraccata nel porto interno, è stata spostata a Costa Morena da dove ripartirà domani, mentre in serata, intorno alle 20:30, la Agoudimos è arrivata da Valona.

Per questo rimo periodo, “temporaneo e sperimentale” come lo descrive l’ordinanza del presidente dell’Autorità portuale Hercules Haralambides, i passeggeri dovranno utilizzare il terminal privato poi, quando sarà realizzata la Stazione marittima, la promiscuità sarà risolta con apposite aree di transito differenziato per i passeggeri in arrivo da Grecia o Albania.

Al momento però non ci dovrebbero essere particolari disagi, nonostante non siano ancora state separate le corsie, perché non ci sono orari di arrivi e partenze concomitanti. La Dogana e la polizia di frontiera invece, hanno provveduto a creare un’area sterile per gli arrivi dai Paesi extra Schengen.

Francesca Cuomo
Foto: SC Lab

 

 


© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Porto di Brindisi: emessa l’ordinanza di spostamento dei traghetti
  2. Brindisi: “riorientare” le funzioni portuali
  3. Porto di Brindisi: traghetti extra Schengen a Costa Morena
  4. Porto di Brindisi: archiviato il ricorso contro il progetto del terminal a Costa Morena
  5. Porto di Bari: in arrivo due ammiraglie Costa

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=2675

Scritto da Francesca Cuomo su lug 20 2011. Archiviato come News, Porti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab