Home » Marinas, News, Porti » Porto di Giulianova: la Regione conferma partecipazione nello scalo

Porto di Giulianova: la Regione conferma partecipazione nello scalo

Il consigliere regionale Claudio Ruffini (Pd) ha manifestato il proprio assenso al fatto che la Regione, accogliendo il suo appello, abbia deciso di mantenere la sua partecipazione (51 mila euro) nell’Ente Porto di Giulianova.

«È il riconoscimento – afferma Ruffini – del ruolo strategico del Porto giuliese che la Regione, un ruolo giustamente confermato per evitare un probabile ridimensionamento dell’infrastruttura più importante per la pesca dal punto di vista regionale».

Nei giorni scorsi oltre a Ruffini, l’appello era stato rivolto anche dal Presidente dell’Ente Porto Guidobaldi. Il Porto di Giulianova, ha aggiunto il consigliere regionale, sta conoscendo un’ulteriore espansione turistica nel settore del diporto, rappresentando un ulteriore sostegno al turismo balneare provinciale con una quota che va oltre il 60 per cento del turismo regionale.

Una regione come l’Abruzzo, ha concluso Ruffini, non poteva fare a meno di un asset importante come il porto di Giulianova, sia per motivi economici, sia per quelli turistico-strategici. “Ora – ha ribadito – ci aspettiamo maggiore attenzione e l’impiego dei Fas per il rilancio del Porto giuliese attraverso nuovi investimenti”.

Salvatore Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Porto di Bari: Enel e Authority per aumentare l’efficienza dello scalo
  2. Porto di Ancona: la Regione studia programma per incentivare la pesca
  3. Porto di Gioia Tauro: la Regione prova a salvare lo scalo
  4. Porti abruzzesi: in arrivo risorse per Vasto e Giulianova
  5. Porto di Ortona: 95 milioni di euro per l’ampliamento dello scalo

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=2882

Scritto da Salvatore Carruezzo su lug 27 2011. Archiviato come Marinas, News, Porti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab