peyrani
Home » Marinas, News, Porti » Porto di Brindisi: 5 milioni di euro per la cooperazione con la Grecia

Porto di Brindisi: 5 milioni di euro per la cooperazione con la Grecia

Il Comune di Brindisi ha partecipato, in parteneriato con altri enti pugliesi e greci, al Programma di Cooperazione transfrontaliera Grecia – Italia (approvato dalla Commissione Europea l’8 marzo 2008), elaborando e presentando la candidatura di diversi progetti, tutti depositati il 30.10.2009 presso l’Autorità di Gestione che ha sede a Salonicco, in Grecia.

Il 1 agosto 2011 è stata notificata a mezzo web-site INTERREG del Ministero dell’Economia Ellenico (http://www.interreg.gr/) ed EUROPUGLIA della Regione Puglia (http://www.europuglia.it/), la graduatoria delle proposte progettuali ammesse a finanziamento.

Il Comune di Brindisi risulta aggiudicatario di tre progetti riguardanti il tema della mobilità urbana, dei trasporti e dello sviluppo eco compatibile della logistica intermodale nelle comunicazioni e nella mobilità urbana e portuale:

1. Asse 2  – Misura 2.1 – Acronimo CiELo – Titolo City-port Eco Logistics – Partner Aderenti: Comune di Bari; Comune di Patrasso; Comune di  Brindisi; Comune di Corfù; Regione Puglia Settore Trasporti. € 1.871.800,00.

2. Asse 2  – Misura 2.2 – Acronimo URBANETS  – Titolo Sustainable Management of Urban Networks with the Use of ICT – Partner Aderenti: Comune di Igoumenitsa; Comune di Gallipoli; Comune di Brindisi. € 1.635.000,00.

3. Asse 2 – Misura 2.2 – Acronimo SUMMIT – Titolo Sustainable Urban Mobility Management Information Technologies -  Partner Aderenti: Comune di Patrasso; Comune di Bari; Comune di Brindisi; Comune di Corfù. € 1.760.000,00.

I progetti sono totalmente finanziati con fondi FESR e  dal cofinanziamento pubblico nazionale, senza alcun impegno finanziario in capo al Comune di Brindisi. “Sono molto soddisfatto del risultato – ha commentato l’assessore alle Politiche comunitarie Massimo Ciullo -.

Oltre alle risorse finanziarie che giungeranno in città per sviluppare i progetti, Brindisi sarà sempre più proiettata in una dimensione di relazioni europee e di crescita della propria comunità, soprattutto giovanile. Lo sviluppo sta nello scambio di conoscenze e nell’adozione di nuovi modelli operativi, che in questo caso vengono anche supportati con fondi europei.

L’idea di costituire un vero e proprio assessorato ed un ufficio apposito di cooperazione internazionale ha contribuito notevolmente per l’aggiudicazione dei progetti”.

Leggi anche:

  1. Piano del Sud: 35 milioni di euro per il Distripark di Taranto
  2. Cooperazione Ipa Adriatico: 82 milioni di euro a disposizione dei progetti
  3. Magna Grecia Mare: i progetti per valorizzare la pesca
  4. Porto di Ravenna: 2,8 milioni di euro per il progetto Adrimob
  5. Porto di Palermo: 75 milioni di euro per l’Interporto

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=3220

Scritto da Redazione su ago 10 2011. Archiviato come Marinas, News, Porti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°2

BRINDISI - Lo speciale di questo nuovo numero de Il Nautilus è dedicato al porto di Trieste che, tra cambiamenti già effettuati e progetti con finanziamenti in arrivo, sta mutando la sua fisionomia e crescendo come scalo in Adriatico. Accanto a queste novità sullo scalo ci sono anche quelle che riguardano i porti di Livorno, Porto Torres, Savona, Cagliari, Ancona e Bari. In questo numero troverete anche un’intera pagina dedicata alla fiscalità legata al mondo del diportismo con gli aggiornamenti sulle ultime modifiche alle leggi.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab