peyrani
Home » Europa, News, Porti » Londra: la nuova banchina San Giorgio sul Tamigi

Londra: la nuova banchina San Giorgio sul Tamigi

Da mercoledì 14 settembre Londra ha un nuovo molo passeggeri galleggiante, con servizi per l’accoglienza e funzioni di trasporto fluviale a sud ovest della città. Il sindaco di Londra, Boris Johnson, lo ha inaugurato sottolineando l’importanza di aumentare la capacità di molo sul Tamigi del 20%, per una città dedita ai servizi ed al turismo come “volano” di sviluppo.

Il servizio partirà dal 3 ottobre prossimo e si svolgerà ogni 40 minuti, giornaliero, e collegherà la banchina di St George Wharf e la City – zona Canary – per la piena mobilità sia dei londinesi che dei turisti. La Port Authority è soddisfatta della piena funzionalità dei trasporti sul Tamigi, anche in previsione delle Olimpiadi del 2012.

Il sindaco, nel suo discorso inaugurale, ha confermato l’impegno a migliorare i servizi fluviali e ritiene che si potrà aprire il fiume a mezzo milione di utenti entro la fine del 2012. Questo includerà la sistemazione di grandi piloni nella parte centrale e nuove banchine, come la St George Wharf, anche in zone esterne al fiume di Londra.

Corrispondente da Londra
Em. Carr.

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Tamigi e Gateway London Port
  2. Charting the tidal Thames: SIS map at Port of London
  3. Queen’s Diamond Jubilee Celebrations
  4. Qui Londra 2012
  5. Abbiamo visitato per voi Greenwich Yacht Club

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=3980

Scritto da Emanuela Carruezzo su set 15 2011. Archiviato come Europa, News, Porti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab