Home » Marinas, News, Porti » Porto di Anzio: 200 milioni di euro di investimento

Porto di Anzio: 200 milioni di euro di investimento

Firmato questa mattina in Regione Lazio l’atto finale per la concessione a costruire del nuovo Porto di Anzio. Alla presenza dell’assessore regionale alle Politiche per la Mobilità e il TrasPorto Pubblico Locale, Francesco Lollobrigida e del sindaco di Anzio,

Luciano Bruschini, è stato dato mandato alla società Capo D’Anzio Spa (impresa interamente pubblica, 61% Comune di Anzio, 39% Soc. Italia Navigando – Ministero del Tesoro) di provvedere alla realizzazione del nuovo scalo, un’opera attesa del territorio per diversi decenni. L’investimento è sull’opera è di oltre 200 milioni di euro. Lo comunica la Regione.

«La giunta Polverini continua a mantenere i propri impegni – afferma l’assessore Lollobrigida – Questa mattina è stato compiuto un altro passo importane in favore del territorio. Perseverare nella realizzazione delle grandi opere è un segnale molto importante al mondo imprenditoriale in periodo di crisi.

Dal Porto di Anzio si attiverà un circolo virtuoso importante per il rilancio economico del territorio di Anzio e Nettuno, e non solo». Soddisfatto anche il sindaco Bruschini: «È un grande giorno per la città di Anzio – spiega – Il ringraziamento va alla presidente Renata Polverini, all’assessore Francesco Lollobrigida ed ai tecnici dell’assessorato Trasporti che hanno fatto un grande lavoro, così come il mio predecessore Candido De Angelis e come il presidente della Capo D’Anzio Spa.

Grazie alla Regione Lazio, a breve potranno iniziare i lavori di quest’opera fondamentale che sarà terminata entro il prossimo quinquennio».

Salvatore Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Porto di Pescara: due milioni di euro per i dragaggi
  2. Porto di Brindisi: 5 milioni di euro per la cooperazione con la Grecia
  3. Porto di Ortona: 95 milioni di euro per l’ampliamento dello scalo
  4. Porto di Pescara: interventi per 20 milioni di euro
  5. Porto di Anzio: decisivo il decreto reginale

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=4108

Scritto da Salvatore Carruezzo su set 21 2011. Archiviato come Marinas, News, Porti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 13 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato a Canale Pigonati di Brindisi; la storia, le potenzialità, le attuali richieste per il suo allargamento al fine di agevolare l’entrata nel porto interno delle grandi navi da crociera. Poi articoli sulle Zes, porti di Ancona, Bari, Campania ma anche le professioni del mare, il lavoro portuale nelle sue specificità ed un interessante racconto del porto di Salerno che nel Mediterraneo rappresenta un ponte tra Oriente ed Occidente.
poseidone danese

© 2018 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab