peyrani
Home » Marinas, News, Porti » Porto di Anzio: 200 milioni di euro di investimento

Porto di Anzio: 200 milioni di euro di investimento

Firmato questa mattina in Regione Lazio l’atto finale per la concessione a costruire del nuovo Porto di Anzio. Alla presenza dell’assessore regionale alle Politiche per la Mobilità e il TrasPorto Pubblico Locale, Francesco Lollobrigida e del sindaco di Anzio,

Luciano Bruschini, è stato dato mandato alla società Capo D’Anzio Spa (impresa interamente pubblica, 61% Comune di Anzio, 39% Soc. Italia Navigando – Ministero del Tesoro) di provvedere alla realizzazione del nuovo scalo, un’opera attesa del territorio per diversi decenni. L’investimento è sull’opera è di oltre 200 milioni di euro. Lo comunica la Regione.

«La giunta Polverini continua a mantenere i propri impegni – afferma l’assessore Lollobrigida – Questa mattina è stato compiuto un altro passo importane in favore del territorio. Perseverare nella realizzazione delle grandi opere è un segnale molto importante al mondo imprenditoriale in periodo di crisi.

Dal Porto di Anzio si attiverà un circolo virtuoso importante per il rilancio economico del territorio di Anzio e Nettuno, e non solo». Soddisfatto anche il sindaco Bruschini: «È un grande giorno per la città di Anzio – spiega – Il ringraziamento va alla presidente Renata Polverini, all’assessore Francesco Lollobrigida ed ai tecnici dell’assessorato Trasporti che hanno fatto un grande lavoro, così come il mio predecessore Candido De Angelis e come il presidente della Capo D’Anzio Spa.

Grazie alla Regione Lazio, a breve potranno iniziare i lavori di quest’opera fondamentale che sarà terminata entro il prossimo quinquennio».

Salvatore Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Porto di Pescara: due milioni di euro per i dragaggi
  2. Porto di Brindisi: 5 milioni di euro per la cooperazione con la Grecia
  3. Porto di Ortona: 95 milioni di euro per l’ampliamento dello scalo
  4. Porto di Pescara: interventi per 20 milioni di euro
  5. Porto di Anzio: decisivo il decreto reginale

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=4108

Scritto da Salvatore Carruezzo su set 21 2011. Archiviato come Marinas, News, Porti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°2

BRINDISI - Lo speciale di questo nuovo numero de Il Nautilus è dedicato al porto di Trieste che, tra cambiamenti già effettuati e progetti con finanziamenti in arrivo, sta mutando la sua fisionomia e crescendo come scalo in Adriatico. Accanto a queste novità sullo scalo ci sono anche quelle che riguardano i porti di Livorno, Porto Torres, Savona, Cagliari, Ancona e Bari. In questo numero troverete anche un’intera pagina dedicata alla fiscalità legata al mondo del diportismo con gli aggiornamenti sulle ultime modifiche alle leggi.
poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab