peyrani
Home » Marinas, News, Porti » Napa: Costa conferma decisioni UE

Napa: Costa conferma decisioni UE

«I porti Nord Adriatici di Venezia, Trieste, Ravenna e Capodistria, cui si aggiungerà anche Fiume quando la Croazia entrerà nell’UE, diventano oggi ufficialmente una delle porte principali per l’interscambio delle merci europee con il resto del Mondo».

Il presidente di turno del Napa (North Adriatic Ports Association), Paolo Costa, ha commentato così la decisione della Commissione Europea che oggi ha inserito il corridoio Baltico-Adriatico nella lista delle priorità strategiche per le grandi reti di trasporto transeuropee.

«Si tratta di tre corridoi, convergenti sui porti del Nord Adriatico – ha precisato Costa – fondamentali per i traffici degli stessi porti». Costa si aspetta adesso che anche il Parlamento europeo confermi la direzione della commissione.

«Il nostro obiettivo, come richiesto dall’Unione Europea – ha concluso Costa -, sarà continuare nella strada che abbiamo già tracciato migliorando le connessioni tra gli scali e l’entroterra, e aumentando insieme la propria capacità di offerta infrastrutturale per diventare quel multiporto marittimo che l’Europa ci chiede di essere».

Francesca Cuomo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Porto di Venezia: per Costa serve unione tra porti dell’Adriatico
  2. Mareggiata nel Salento: costa al sicuro grazie al ripascimento
  3. Macroregione Adriatico-Ionica: l’Unione Europea dice sì
  4. Costa brindisina interdetta: l’Autorità di Bacino conferma divieti
  5. Costa interdetta a Brindisi. Amati: “Ci sono soluzioni temporanee immediate”

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=4808

Scritto da Francesca Cuomo su ott 19 2011. Archiviato come Marinas, News, Porti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 12 N°1

BRINDISI - In questo numero lo speciale è destinato alle crociere con i dati di Rsiposte Turismo e le previsioni per il 2017 di un settore ormai fondamentale per l’economia del Paese. Ma anche le importanti novità sulla safety portuale e sui regolamenti dell’Unione Europea sui servizi portali e la trasparenza finanziaria dei porti. Poi i porti di Napoli. Ancona, Trieste, Piombino e Olbia con gli investimenti e le nuove infrastrutture previste nei diversi scali italiani.
www.brindisi-corfu.it telebrindisi.tv poseidone danese

© 2017 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab