Home » Italia, Marinas, News, Porti » Porto di Livorno: nuovo approdo megayacht da 600 posti barca

Porto di Livorno: nuovo approdo megayacht da 600 posti barca

Con 600 posti barca, tutti realizzati all’interno del Mediceo, il nuovo porto turistico di Livorno sarà capace di contenere megayacht da oltre 60 metri. Le novità sulla nuova struttura sono state illustrate stamani al seminario organizzato dal progetto ‘Ancora’, ‘Infrastrutture nautiche diportistiche e integrazione città-porto a Livorno’.

”Livorno è in una fase di trasformazione di tutto il suo ‘waterfront’ – ha spiegato l’architetto Simona Corradini – e il nostro seminario, all’interno del progetto ‘Ancora’, serve a focalizzare l’attenzione sul tema, e su come verrà realizzato il nuovo porto turistico nel Mediceo inteso non solo come infrastruttura dedicata alla nautica, ma come elemento del territorio nella sua più ampia accezione”.

Accanto alla realizzazione del nuovo porto turistico (che prevede oltre al prolungamento del molo Elba un rifilamento delle banchine esistenti e la realizzazione di nuovi pontili) grazie alla previsione del Piano strutturale e del nuovo Piano regolatore portuale, verrà realizzato anche un altro approdo alla ‘Bellana’, tra lo Scoglio della Regina e il bacino Morosini, sempre da 600 posti barca, ma per imbarcazioni fino a 9 metri di lunghezza utile accogliere i natanti attualmente ospitati dal Mediceo: ”Oltre al nuovo porto turistico del Mediceo – ha aggiunto a margine del seminario Claudio Vanni capo area pianificazione dell’Autorità Portuale di Livorno – la novità è la previsione di quello alla Bellana che verrà realizzato ampliando il molo di sottoflutto del Morosini su cui saranno agganciati i pontili mobili. In più a protezione della struttura verrà realizzata un’altra diga accanto a quella della Vegliaia e l’allungamento dell’altro braccio del Morosini”.

Infine, per esigenze del porto turistico, sarà dismesso anche il vecchio bacino di carenaggio in muratura, che risale al 1850 ed è vincolato dalla soprintendenza, e per il quale non esistono ad oggi progetti significativi per il suo utilizzo.

Leggi anche:

  1. Porto di Livorno: il 9 novembre inaugurazione del nuovo terminal per grandi navi
  2. Approdo delle Indie: Inaugurati i 120 posti barca
  3. Porto di Livorno: ecco il nuovo Livorno refeer terminal
  4. Porto di Santa Margherita Ligure: progetto da 150 posti barca ma non sono tutti d’accordo
  5. Nuovo porticciolo turistico ad Otranto: progetto per 417 posti barca

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=18922

Scritto da Redazione su dic 12 2013. Archiviato come Italia, Marinas, News, Porti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato allo shipping con un focus sul soccorso in mare e sulla Brexit, il ruolo del porto di Salerno e la "Barletta marinara". Poi un approfondimento sui fari di Brindisi ed uno sul trasporto ad emissioni zero con Emma. E ancora, approfondimenti sulle crociere e sulla sicurezza nei nostri porti.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab