Home » Eventi, Italia, News, Porti » Slow Fish 2019 al Porto Antico di Genova

Slow Fish 2019 al Porto Antico di Genova

Regione Liguria e Slow Food
Conferenza stampa di preview
Mercoledì 8 maggio 2019 ore 14,30 Casa Slow Food, Porto Antico

Intervengono
Massimo Bernacchini, Comitato esecutivo Slow Food Italia
Carla Coccolo, responsabile eventi Slow Food
Stefano Mai, assessore all’agricoltura e pesca Regione Liguria

Segue la visita in anteprima ai luoghi della manifestazione

Inaugurazione di Slow Fish 2019
Il mare: bene comune

Giovedì 9 maggio 2019 ore 10,30
Sala del Capitano – Palazzo San Giorgio-Genova

Introduce e modera
Massimo Bernacchini, Comitato esecutivo di Slow Food Italia

Saluti
Marco Bucci, sindaco di Genova

Relazioni
Silvio Greco, presidente del Comitato scientifico di Slow Fish
Roberto Danovaro, presidente della Stazione Zoologica Anton Dohrn
Paola Del Negro, direttore generale dell’Istituto Nazionale di Oceanografia e di Geofisica Sperimentale

Conclusioni
Carlo Petrini, presidente di Slow Food
Salvatore On. Micillo, sottosegretario di Stato del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare
Giovanni Toti, presidente della Regione Liguria

Segue taglio del nastro presso Casa Slow Food

Il mare: bene comune è il tema della nona edizione di Slow Fish, a Genova da giovedì 9 a domenica 12 maggio. L’evento internazionale dedicato al pesce e alle risorse del mare è organizzato da Slow Food e Regione Liguria con il patrocinio del Ministero delle Politiche agricole alimentari, forestali e del turismo, del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, del Comune di Genova e con il sostegno della Camera di Commercio di Genova.

Convegno
Ministero dell’Ambiente, Regione Liguria, Slow Food
convegno
Economia, scienza e politica al servizio del mare bene comune.
Presentazione delle attività italiane di monitoraggio per la Marine Strategy

Giovedì 9 maggio 2019 ore 15
Sala del Capitano – Palazzo San Giorgio

Introduce e modera
Silvio Greco, presidente del Comitato Scientifico di Slow Fish

Intervengono
Irene di Girolamo, referente ambiente marino dell’ufficio del sottosegretario di Stato all’Ambiente on. Salvatore Micillo, con la relazione Il monitoraggio istituzionale dell’ambiente marino: articolazione e risultati
Roberto Cimino, presidente Cluster Tecnologico Nazionale Blue Italian Growth

Conclude
Salvatore On. Micillo, sottosegretario di Stato del Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare

A seguire confronto tra:
il Comitato scientifico Slow Fish
la comunità scientifica nazionale
i rappresentanti delle aziende che partecipano al Cluster B.I.G
le istituzioni

Conclude
Carlo Petrini, presidente di Slow Food

Modera e presiede
Massimiliano Lega, capo della segreteria del Sottosegretario Micillo

In questo ambito ISPRA-SNPA presenta dati e progetti svolti con i pescatori sulle specie aliene.

Durante il convegno Slow Fish 2019 il Ministero dell’Ambiente presenta, all’interno della Campagna #IoSonoMare, i risultati del monitoraggio nazionale svolto in attuazione della Direttiva europea “Strategia Marina”, alla quale tutti gli Stati devono adeguarsi, per raccontare ai cittadini lo stato del mare con dati su rifiuti, specie aliene e aree protette. Un lavoro importante, durato anni, che focalizza l’attenzione sullo stato di qualità degli ambienti marini di ciascuna regione e su tematiche specifiche dei diversi territori. I dati del monitoraggio consentono di definire le criticità su cui intervenire con provvedimenti normativi e campagne di sensibilizzazione.

A Slow Fish ne discutono insieme i rappresentanti di tre settori fondamentali per la salvaguardia dei nostri mari: economia, scienza e politica, insieme per cercare soluzioni concrete alla tutela delle nostre acque e del mare bene comune.

Short URL: https://www.ilnautilus.it/?p=60746

Scritto da su Mag 3 2019. Archiviato come Eventi, Italia, News, Porti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone

© 2021 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab