Home » Italia, News, Porti » #PalermoChiamaItalia – Salpa da Civitavecchia la Nave della Legalità

#PalermoChiamaItalia – Salpa da Civitavecchia la Nave della Legalità

Al via il viaggio della Nave della Legalità che dal porto di Civitavecchia aprirà le celebrazioni del XXVII anniversario delle stragi di Capaci e di Via D’Amelio, nell’ambito della manifestazione #PalermoChiamaItalia, con oltre 1500 ragazzi che hanno gridato NO alle Mafie

CIVITAVECCHIA- “Siamo e saremo sempre onorati di essere porto di partenza per questa meritevole iniziativa – ha commentato il presidente dell’Adsp Francesco Maria di Majo – un viaggio simbolico che ha lo scopo di ricordare, ma soprattutto di onorare, attraverso azioni e comportamenti quotidiani improntati alla trasparenza ed alla legalità, di cui anche l’Autorità di sistema Portuale dei porti del Lazio da me presieduta è parte attiva, il sacrificio di servitori dello Stato come Giovanni Falcone e Paolo Borsellino e delle loro scorte”. Soddisfatto anche il sindaco Antonio Cozzolino, che ha ricordato l’importanza di questo viaggio per i tanti ragazzi protagonisti, ribadendo come Civitavecchia sia convintamente in prima linea.

Ai 1.500 studenti che arriveranno a Palermo a bordo della Nave della Legalità messa ancora una volta a disposizione da Gnv,  si uniranno le voci e le iniziative di oltre 70.000 ragazzi che in tutta Italia parteciperanno alle iniziative contro le mafie nell’ambito di #PalermoChiamaItalia, la manifestazione  promossa dal 2002 dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (Miur) e dalla Fondazione Falcone che si svolge sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e con il Patrocinio del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati.

‘‘Noi siamo le vostre gambe’’. ‘‘Parla, perché il silenzio è dei colpevoli’’. ‘‘Insieme a testa alta per vivere nella legalità’’. Sono alcune delle tante frasi che, questo pomeriggio, hanno colorato la banchina 8 del porto, scritte su striscioni, cantate e sostenute a gran voce dai circa 1500 studenti salpati a bordo della Nave della Legalità, diretti a Palermo dove domani si svolgeranno le celebrazioni del XXVII anniversario delle stragi di Capaci e di Via D’Amelio, nell’ambito della manifestazione #PalermoChiamaItalia, in memoria dei giudici Giovanni Falcone, Francesca Morvillo, Paolo Borsellino e degli agenti delle loro scorte Agostino Catalano, Walter Eddie Cosina, Rocco Dicillo,Vincenzo Li Muli, Emanuela Loi, Antonio Montinaro, Vito Schifani, Claudio Traina. A salutare i ragazzi il presidente della Repubblica Sergio Mattarelli e i ministri dell’Istruzione e della Giustizia Marco Bussetti ed Alfonso Bonafede, insieme tra gli altri al Capo della Polizia Franco Gabrielli e al Procuratore Antimafia e Antiterrorismo Federico Cafiero de Raho, con i rappresentanti istituzionali del territorio. Tanti gli striscioni esposti, in un tappeto colorato di messaggi contro le mafie, per la legalità e la giustizia.

“Le idee di Falcone e Borsellino continuano a camminare anche sulle vostre gambe. Questo è il messaggio del vostro viaggio. Buon viaggio e buon impegno”. È questo il messaggio che il presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha rivolto ai ragazzi. E lo ha fatto tra gli applausi di chi, lavorando tutto l’anno per questo appuntamento, è partito pienamente consapevole dell’importanza dell’iniziativa.

Dopo l’Inno d’Italia eseguito dall’Orchestra giovanile di fiati “Giuseppe Scerra” di Delianuova (Reggio Calabria), sul palco si sono alternate le diverse autorità presenti, i cui interventi sono stati intervallati dalla lettura delle citazioni di Falcone e Borsellino da parte degli studenti dell’Istituto Comprensivo “Piazzale della Gioventù, 1” di Santa Marinella.

Leggi anche:

  1. Nave della Legalità 2019: Ripartirà dal Porto di Civitavecchia
  2. NAVE ITALIA PARTE DA CIVITAVECCHIA CON I GIOVANI DELL’ASSOCIAZIONE “ARTELIER”
  3. ALBA MEDITERRANEA SAILING TEAM: MESSAGGERI DI LEGALITÀ CON LA CROCIERA DELLA LEGALITÀ
  4. LUNEDI’ 11 SALPA SAILOR LA NAVE DELL’ORIENTAMENTO ALLE PROFESSIONI DEL MARE
  5. Anche quest’anno Snav partecipa a “La Nave della Legalità”

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=61855

Scritto da Redazione su mag 24 2019. Archiviato come Italia, News, Porti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab