Home » Italia, Marinas, News, Porti » IL TOUR MAYDAYMAYDAY SOS PLASTICA DI GREENPEACE E THE BLUE DREAM PROJECT SBARCA IN SARDEGNA

IL TOUR MAYDAYMAYDAY SOS PLASTICA DI GREENPEACE E THE BLUE DREAM PROJECT SBARCA IN SARDEGNA

ROMA – All’interno della settimana del Festival dello Sviluppo Sostenibile, la spedizione di Greenpeace e The Blue Dream Project, svolta con CNR-IAS e Università Politecnica delle Marche, arriva ad Olbia per una serie di eventi organizzati in collaborazione con l’Area Marina protetta di Tavolara-Punta Coda Cavallo e la Regione Sardegna.

«In queste settimane stiamo navigando attraverso il Mar Tirreno centrale per monitorare lo stato d’inquinamento da plastica nei nostri mari. Nei prossimi giorni saremo in Sardegna non solo per effettuare indagini e ricerche ma anche per sensibilizzare le persone su una delle più gravi emergenze ambientali dei nostri tempi», dichiara Giuseppe Ungherese, responsabile Campagna Inquinamento di Greenpeace Italia.

Il 31 maggio la manifestazione “Plasticazero. Mettiamo mano al nostro futuro: la Sardegna per uno sviluppo sostenibile” si aprirà con un incontro stampa alle ore 10.30,alla marina di Olbia, dove sarà ormeggiata l’imbarcazione Mahayana: la nave dell’organizzazione The Blue Dream Project, partner di Greenpeace nel tour MAYDAYMAYDAY SOS Plastica. Nel pomeriggio è previsto un incontro presso la sede dell’Area Marina Protetta di Tavolara dal titolo “Plastica: quale strategia per uno sviluppo sostenibile?”

Il 1 giugno le attività si sposteranno all’isola di Tavolara, dove gli studenti dell’Istituto Tecnico A. Deffenu, insieme a volontari di Greenpeace, effettueranno un’attività di pulizia e catalogazione dei rifiuti presso la spiaggia Spalmatore di Terra. Nella stessa mattinata avverrà il rilascio, a cura dei tecnici del Centro di Recupero del Sinis ad Oristano, di un esemplare di tartaruga Caretta Caretta precedentemente vittima dell’inquinamento da plastica.
Appuntamento per i giornalisti a Porto San Paolo ore 9.00

«Con questa iniziativa desideriamo confermare l’impegno del Consorzio di Gestione dell’AMP di Tavolara per le attività di conservazione e di tutela per il bene ambientale. Sarà un’occasione importante per sensibilizzare e coinvolgere sempre più persone verso un Pianeta senza plastica», dichiara Augusto Navone, direttore Area Marina Protetta Tavolara-Punta Coda Cavallo.

Il Tour MAYDAY SOS Plastica il 2 giugno riprenderà la sua rotta verso le isole del Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano per concludersi l’8 giugno all’Argentario, in occasione della Giornata mondiale degli Oceani.

Leggi anche:

  1. INQUINAMENTO DA PLASTICA-GREENPEACE: ALLA FOCE DEL SARNO UNA SITUAZIONE SCIOCCANTE
  2. Rifiuti, a Porto Cesareo inaugurazione centro per la plastica raccolta dai pescatori
  3. LEGGE SALVA MARE, GREENPEACE: «LA MONTAGNA HA PARTORITO UN TOPOLINO»
  4. PLASTICA, GREENPEACE: «VOTO PARLAMENTO UE È SEGNALE IMPORTANTE, ORA IL GOVERNO ITALIANO AGISCA RAPIDAMENTE»
  5. Il GC32 Racing Tour sbarca in Sardegna

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=62023

Scritto da Redazione su mag 29 2019. Archiviato come Italia, Marinas, News, Porti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab