Home » Italia, News, Porti » Porto di Ancona: confronto Autorità di sistema portuale-sindacati, la sicurezza al centro

Porto di Ancona: confronto Autorità di sistema portuale-sindacati, la sicurezza al centro

Confermare il tema della sicurezza al centro delle attività produttive, in particolare quelle portuali, coinvolgendo tutti gli operatori del cluster marittimo. Questa la sintesi del confronto fra Autorità di sistema portuale e sindacati che si è svolto nella sede dell’Adsp ad Ancona.

Nell’incontro, presenti il presidente dell’Autorità di sistema portuale Rodolfo Giampieri e il segretario generale Matteo Paroli, i rappresentanti dei sindacati confederali Cgil, Cisl, Uil e di categoria Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti, Rls di sito, è stato sottolineato il valore della sicurezza come fattore culturale e la necessità che si continui a diffondere e sensibilizzare sia fra le imprese sia fra i lavoratori anche attraverso l’organizzazione di un evento specifico e periodico sulla sicurezza.

Il tema, hanno condiviso Adsp e sindacati, non è solo da legare ad un momento fortemente emozionale come questo, per l’incidente sul lavoro in cui ha perso purtroppo la vita Luca Rizzeri, ma è legato ad una necessità di approfondimento anche culturale su questa materia, per continuare a tenerla viva e presente fra tutti coloro che operano e lavorano nel porto di Ancona.

Da questa condivisione, sindacati e Autorità di sistema portuale hanno ipotizzato la costituzione di un “Osservatorio permanente sulla sicurezza” con la partecipazione di tutto il cluster portuale, che dovrà avere l’obiettivo di analizzare criticità, condividere analisi e proporre soluzioni.

Ciò affinché la crescita economica del porto dorico sia sempre accompagnata da una profonda e forte attenzione ai temi legati alla sicurezza sul lavoro proprio perché nessun piano di impresa o di sviluppo debba prescindere da questa priorità.

Si è inoltre deciso che, all’inizio delle esequie di Luca Rizzeri, tutte le sirene del porto suoneranno e, in segno di lutto, si bloccheranno simbolicamente per un minuto tutte le attività portuali.

Foto: Fabio Sanstilli

Leggi anche:

  1. Porto di Ancona: Giampieri, comunità portuale sconvolta da quanto accaduto
  2. PORTO DI ANCONA: GIAMPIERI, LA SICUREZZA NON SI BARATTA CON NIENTE
  3. Autorità di Sistema Portuale: pubblicato l’avviso per i Presidenti
  4. Porto di Bari: confronto per la creazione del sistema logistico e portuale pugliese
  5. Nuovo accordo tra Autorità Portuale Trieste e sindacati

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=62693

Scritto da Redazione su giu 12 2019. Archiviato come Italia, News, Porti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab