Home » Eventi, Italia, News, Porti, Trasporti » L’innovazione e le policy al centro di Port&ShippingTech, Main Conference della Genoa Shipping Week

L’innovazione e le policy al centro di Port&ShippingTech, Main Conference della Genoa Shipping Week

Genova-Mercoledì 26 giugno inaugura l’XI edizione di Port&ShippingTech, il forum internazionale sull’innovazione e la cooperazione per lo sviluppo del cluster marittimo del Mediterraneo, organizzato da Clickutility Team e Main Conference della Genoa Shipping Week. La manifestazione, leader nello scenario degli appuntamenti internazionali dedicati all’innovazione tecnologica nel sistema logistico-portuale,  offrirà un ampio programma di conferenze, meeting e momenti di networking ospiti di Palazzo San Giorgio, dell’Acquario di Genova e di Palazzo Ambrogio di Negro in Banchi.

Otto i temi – Maritime Security, Green Shipping Summit, Technology Trends, Smart Ports & Logistics, Maritime Safety, Fattori Competitivi 2.0 e Shipping & Finance- che saranno affrontati dedicando una particolare attenzione a quattro aree di innovazione: riduzione dell’impatto ambientale, l’automazione delle operazioni, sia in mare che a terra,  lo sviluppo dei corridoi logistici e la sicurezza in navigazione, in porto e sul lavoro.

Si inizia il 26 alle 14, a Palazzo San Giorgio, con la Sicurezza Marittima per parlare di nuova pirateria, terrorismo, guerre asimmetriche e cyber security, tutte minacce alla navigazione e ai porti, e di contromisure per difendersi dalle interferenze ai sistemi di navigazione satellitare e per prevenire gli attacchi informatici ai processi di gestione delle grandi navi.

Giovedì 27 giugno a Palazzo San Giorgio l’automazione protagonista delle due sessioni di Technology Trends del settore marittimo-portuale. Oggi l’attenzione si concentra sulle navi “autonome” ma sono tanti i movimentatori e le automazioni presenti nei porti e nei retroporti e, in parallelo,  anche i sistemi di gestione di alcune tipologie di navi sono diventati complessi e integrati. Un’innovazione tecnologica dirompente che passa anche attraverso big data, sensori, robotica, IoT e automazione e che verrà analizzata da aziende leader del settore assieme a enti locali e università. Sempre il 27 mattina all’Auditorium dell’Acquario di Genova, prende il via Green Shipping Summit per parlare di efficienza energetica delle navi e di riduzione delle emissioni di CO2.

Al pomeriggio, la nuova sessione  “Fattori Competitivi 2.0” dello shipping e della portualità italiani metterà a confronto, per la prima volta, operatori e istituzioni in un dibattito pubblico per parlare di costi burocratici nascosti, di capitale umano, di formazione del personale e di gender gap. In chiusura, la parola passerà al sistema portuale con la tavola rotonda dei presidenti delle Autorità per parlare di risorse economiche, sburocratizzazione, regime speciale di governance e modelli europei.

Venerdì 28 giugno, l’ultima giornata di P&ST, si svilupperà su tre sedi congressuali. All’Acquario la mattina sarà dedicata a Smart Ports and Logistics e si concentrerà sul rilancio dei corridoi TEN-T europei, dal punto di vista delle infrastrutture e del  rafforzamento di una rete di servizi digitali integrati a quelli fisici.  In parallelo, a San Giorgio la seconda sessione di Green Shipping Summit si concentrerà sull’imminente introduzione del nuovo sulphur cap globale. La sessione cercherà di guardare oltre il 1 gennaio 2020  focalizzandosi sul problema principale dell’GNLin Italia: la disponibilità capillare nei nostri porti.

Sempre al mattino, a Palazzo Ambrogio di Negro, si svolgerà il focus sulla Safety con i responsabili dell’EMSA, l’agenzia europea per la sicurezza marittima, che affronteranno il tema delle nuove policy a fronte della crescente automazione delle navi e dei porti. Stessa sede, nel pomeriggio, per la terza e ultima sessione di Green Shipping Summit che affronterà il delicato tema della localizzazione di tutto ciò che tocca il GNL in Italia partendo dalle prospettive e progetti di piccola scala per la navigazione e il retroporto logistico.

Infine, a Palazzo San Giorgio, il pomeriggio sarà dedicato anche a Shipping & Finance che offrirà una panoramica sulle tendenze nel settore, dai diversi tipi di private financing all’accesso diretto ai mercati finanziari con nuove categorie di strumenti, alle partnership pubblico-privato.

Un’edizione ricca di argomenti, urgenti e attuali, oltre che di grande interesse, che non hanno mancato di attirare l’interesse delle istituzioni e delle associazioni e il sostegno delle aziende, in particolare ABB, Gold sponsor e APM Terminals, Silver Sponsor.

La partecipazione è gratuita previa registrazione online

Per informazioni e approfondimenti: http://www.pstconference.it/

Leggi anche:

  1. FEDEPILOTI AL GENOA SHIPPING WEEK
  2. GENOA SHIPPING WEEK- IV° edizione: dal 24 al 30 giugno 2019 la settimana dello shipping internazionale
  3. CONFETRA è Partner dell’11° Edizione di Port&Shipping Tech Main Conference della Genoa Shipping Week
  4. LA MARINA MILITARE ALLA 3^ EDIZIONE DELLO SHIPPING WEEK A GENOVA
  5. Genoa Shipping Week: a Genova a partire dal 14 settembre

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=63314

Scritto da Redazione su giu 25 2019. Archiviato come Eventi, Italia, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab