Home » Diporto, Italia, News, Porti, Trasporti » MSC CROCIERE FIRMA “GENOA BLUE AGREEMENT” CON CAPITANERIA DI PORTO DI GENOVA PER MIGLIORARE IMPATTO AMBIENTALE SCALO LIGURE

MSC CROCIERE FIRMA “GENOA BLUE AGREEMENT” CON CAPITANERIA DI PORTO DI GENOVA PER MIGLIORARE IMPATTO AMBIENTALE SCALO LIGURE

·Leonardo Massa, Country Manager Italia: «MSC Crociere è da sempre all’avanguardia sul fronte ambientale e dispone di una delle flotte più giovani e innovative al mondo, anche dal punto di vista della tecnologia green disponibile a bordo»

·Genoa è il principale scalo della compagnia a livello globale, dove nel 2019 verranno movimentati oltre 1,1 milioni di passeggeri

Genova-MSC Crociere, compagnia crocieristica leader in Italia, Mediterraneo ed Europa, ha aderito oggi al “Genoa Blue Agreement” proposto dalla Capitaneria di Porto di Genova con l’obiettivo di migliorare l’impatto ambientale nello scalo ligure. L’accordo prevede, tra le altre misure, l’utilizzo di carburante (gasolio) con tenore di zolfo non superiore allo 0,10% anche nelle fasi di entrata e di uscita dal porto, oltre che durante la sosta in banchina.

«MSC Crociere è da sempre all’avanguardia sul fronte ambientale e dispone di una delle flotte più giovani e innovative al mondo, anche dal punto di vista della tecnologia green disponibile a bordo», ha dichiarato Leonardo Massa, Country Manager Italia della società, sottolineando che «siamo particolarmente lieti che questo importante accordo venga implementato nel porto di Genova che, per la nostra compagnia, rappresenta il principale scalo al mondo nel quale quest’anno movimenteremo oltre 1,1 milioni di passeggeri».

Per tutta la stagione estiva faranno scalo a Genova ben quattro navi MSC Crociere, tra cui le due ammiraglie MSC Grandiosa e MSC Seaview, le più recenti e innovative dell’intera flotta. In Liguria, complessivamente, la compagnia movimenterà quest’anno oltre 1,25 milioni di crocieristi, circa un terzo dei 3,6 milioni di passeggeri movimentati in Italia, confermando così il legame privilegiato con una regione in cui l’intero Gruppo MSC impiega oltre 2.500 dipendenti generando una ricaduta economica pari a circa 1,5 miliardi di euro.

Leggi anche:

  1. Costa Crociere ritorna nel porto di Genova
  2. Porto di Genova: nel 2016 record per container e crociere
  3. GENOVA DA RECORD PER MSC CROCIERE: 65MILA PASSEGGERI AD APRILE 2016
  4. Il Porto di Genova a Miami: adeguamento di Stazione Marittima, tecnologia e Blue Print
  5. Trieste Porto Blu: crociere e impatto economico-ambientale

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=64324

Scritto da Redazione su lug 12 2019. Archiviato come Diporto, Italia, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab