Home » Eventi, Italia, News, Porti, Trasporti » Consiglio Regione Puglia: audizione del Propeller di Taranto in Commissione

Consiglio Regione Puglia: audizione del Propeller di Taranto in Commissione

Bari-Giovedì 25 luglio prossimo, alle ore 11.30, i lavori della IV Commissione (Attività Produttive) – Regione Puglia – saranno interessati dall’audizione del Presidente del Propeller Club Port of Taras, e coordinatore per l’area Adriatica/Ionio, Com. te Michele Conte sul tema “Situazione delle Agenzie marittime nella città di Taranto”.  La richiesta di audizione è stata sollecitata dal Consigliere Gianni  Liviano, in data 27/06/2019 con il nr.2228, su “emergenza Agenzie marittime di Taranto”.

Liviano afferma: “Se fossero vere le notizie che circolano con insistenza in città, ovvero che la società LBH ITALIA avrebbe costruito importanti relazioni economiche con ArcelorMittal finalizzate potenzialmente alla gestione dell’intero traffico marittimo e che la stessa, pur avendo sede legale a Taranto, risulta essere integralmente controllata da un unico socio avente sede legale nell’Isola Anguilla, territorio britannico situato nei Caraibi e paradiso fiscale, il sistema delle agenzie marittime di Taranto correrebbe il serio rischio di essere penalizzato”.

Il Consigliere Liviano, con il collega Donato Pentassuglia, sono firmatari di una mozione con la quale si impegna il presidente della regione Puglia a farsi interprete con il Governo nazionale e con la società  ArcelorMittal, “ degli interessi economici e occupazionali delle agenzie marittime del territorio perché queste non debbano essere penalizzate dalla presenza della società LBH Italia”.  Con la stessa mozione si chiede perciò l’audizione in IV Commissione sulla questione del presidente dell’AdSP del Mare Ionio, Sergio prete,  del Senatore Mario Turco, del presidente regionale di Raccomar, del responsabile Raccomar di Taranto e del presidente Propeller Club Michele Conte.

Una situazione che il territorio ionico non può permettersi, viste anche le recenti decisioni di ArcelorMittal per l’avvio della cassa integrazione di ulteriori 1.400 lavoratori, oltre  alle minacce di chiusura totale dello stabilimento siderurgico di Taranto, nel caso in cui il Governo Lega-M5S  dovesse revocare il prossimo 6 settembre l’immunità penale per i proprietari dell’ex Ilva.  Sempre più il Propeller Club, grazie al suo ruolo super partes, è considerato interlocutore valido dalle nostre Istituzioni.

Abele Carruezzo

© Riproduzione riservata

Leggi anche:

  1. Borraccino: la Regione Puglia cofinanzia la Fiera del Mare a Taranto
  2. Al via la prima edizione di TARANTO PORT DAYS 2019
  3. XV Convention The International Propeller Clubs a Taranto 29-30 settembre
  4. Propeller Club Port of Brindisi: lunedì il convegno “La Regione Adriatico-Ionica: tra reti Ten-T e beni culturali”
  5. Autorità di regolazione dei trasporti: audizione in VIII Commissione

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=64836

Scritto da Abele Carruezzo su lug 22 2019. Archiviato come Eventi, Italia, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab