Home » Infrastrutture, Italia, News, Porti, Trasporti » Piombino: avanti con l’atto di indirizzo per le nuove aree del porto

Piombino: avanti con l’atto di indirizzo per le nuove aree del porto

L’Autorità di Sistema Portuale ha appena pubblicato sul proprio albo pretorio l’avviso di manifestazione di interesse, a cui seguirà una lettera di invito, per individuare gli operatori interessati a insediarsi nelle nuove aree del porto di Piombino.

A un mese dall’approvazione in Comitato di Gestione dell’Atto di Indirizzo con il quale sono stati fissati i criteri oggettivi e trasparenti con cui valutare ed eventualmente comparare i diversi progetti di insediamento nei lotti disponibili dello scalo piombinese, l’Autorità di Sistema fa dunque un concreto passo in avanti a favore del rilancio del porto.

Chi di interesse avrà tempo sino alle ore 12.00 del prossimo 9 settembre per far pervenire il proprio interesse (dovrà farlo esclusivamente a mezzo di posta elettronica certificata all’indirizzo adsp@pec.portialtotirreno.it).

Entro il 2 agosto dovranno invece pervenire le richieste di sopralluogo – obbligatorie ai fini della partecipazione – presso le aree oggetto della procedura di selezione e individuate nella planimetria allegata.

Esaurita la fase di screening preliminare degli operatori interessati, seguirà una lettera di invito per quelli ammessi, che conterrà le modalità ed i criteri di valutazione e di selezione delle relative domande.

Le imprese selezionate sottoscriveranno infine con l’AdSP un accordo procedimentale con il quale verranno messi nero su bianco gli impegni da rispettare sia per l’una che per l’altra parte.

«Per Piombino quella di oggi è una svolta storica – afferma il responsabile del procedimento, Claudio Capuano – Entro l’anno saremo in grado di avere un quadro chiaro della situazione concessoria del porto e degli imprenditori in campo. Lavoreremo pancia a terra per assegnare i lotti disponibili a chi crede veramente nello sviluppo dello scalo toscano».

Per maggiori informazioni cliccare qui

Leggi anche:

  1. PIM: oggi le prime bennate in porto di Piombino
  2. AdSP MTS: Alla ricerca di nuove sinergie
  3. Nuovi orizzonti per Piombino
  4. Porto di Piombino: per la rottamazione delle navi firmato provvedimento da 20 milioni di euro
  5. Porto di Piombino: calo del 14% nelle merci

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=64807

Scritto da Redazione su lug 22 2019. Archiviato come Infrastrutture, Italia, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab