Home » Ambiente, Italia, News, Porti » Marina Militare: Campagna idrografica 2019

Marina Militare: Campagna idrografica 2019

Da giugno a settembre le Unità del Comando della Squadriglia Navi Idrografiche e Esperienze attraverseranno i mari della penisola e si spingeranno fino al Circolo Polare Artico

Anche nel 2019 è in corso la  Campagna Idrografica, un’attività che abbraccia scienza e mondo militare che vede impegnate tutte le Navi Idrografiche e Oceanografiche in supporto alle esigenze dell’Istituto Idrografico della Marina (IIM) e altri enti di ricerca nazionali e alleati.

Da giugno a settembre le Unità del Comando della Squadriglia Navi Idrografiche e Esperienze attraverseranno i mari della penisola e si spingeranno fino al Circolo Polare Artico per raccogliere dati necessari ad aggiornare la cartografia nautica, validare modelli oceanografici di clima e correnti, ricercare relitti e supportare i vulcanologi della Protezione Civile. Un complesso di ricerche che ogni anno impiega cinque Unità e fino a 200 militari con un addestramento specialistico in idro-oceanografia.

Nave Ammiraglio Magnaghi ha già rilevato il litorale di Stromboli affetto dalla recente eruzione e si appresta a scandagliare i fondali del Canale di Sicilia attorno all’Isola di Pantelleria.

Nave Galatea continua a rilevare i fondali e la topografia nel Golfo di Taranto, sul litorale calabro del Mar Jonio e lungo il litorale salentino.

Nave Aretusa prosegue i rilievi lungo l’intera costa adriatica, con la parentesi della partecipazione al Salone Nautico di Venezia. A fine estate scandaglierà anche le acque albanesi antistanti la città di Saranda.

Nave Alliance condurrà varie attività di ricerca scientifica, mirate a studiare i parametri caratteristici delle masse d’acqua, in pieno Oceano Atlantico e oltre il Circolo Polare Artico, con la campagna denominata High North 2019.

Nave Leonardo ha dato inizio alla Campagna di individuazione dei velivoli militari americani inabissatisi nel corso della seconda guerra mondiale, in collaborazione con il U.S. Department of Defense, Prisoner of War/Missing in Action Accounting Agency.

Per portare a termine le loro missioni, I marinai hanno a disposizione strumentazione all’avanguardia e addestramento d’eccellenza conseguito presso l’Istituto Idrografico della Marina. Li accompagnerà la passione per il mare e i suoi segreti, ingrediente condiviso da tutto il personale della Marina.

Leggi anche:

  1. MARINA MILITARE E YACHT CLUB ITALIANO PRESENTANO: LA CAMPAGNA DI SOLIDARIETÀ 2019 DI NAVE ITALIA
  2. La Marina Militare in Artico: Campagna “High North 2017” di Nave Alliance
  3. MARINA MILITARE: A BORDO DI NAVE ALLIANCE I RISULTATI DELLA CAMPAGNA “HIGH NORTH”
  4. MARINA MILITARE: PRESENTATA LA CAMPAGNA DI GEOFISICA IN ARTICO “HIGH NORTH 17”
  5. MARINA MILITARE: LA CAMPAGNA SERVIZIO FARI 2015 PER LA SICUREZZA DELLA NAVIGAZIONE

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=64881

Scritto da Redazione su lug 23 2019. Archiviato come Ambiente, Italia, News, Porti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato allo shipping con un focus sul soccorso in mare e sulla Brexit, il ruolo del porto di Salerno e la "Barletta marinara". Poi un approfondimento sui fari di Brindisi ed uno sul trasporto ad emissioni zero con Emma. E ancora, approfondimenti sulle crociere e sulla sicurezza nei nostri porti.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab