Home » Ambiente, Italia, News, Porti » Salvaguardia del mare, al Circolo Velico Ravennate entra in azione il Seabin

Salvaguardia del mare, al Circolo Velico Ravennate entra in azione il Seabin

Marina di Ravenna- E’ stato presentato ieri pomeriggio presso il Circolo Velico Ravennate, alla presenza del Sindaco di Ravenna Michele De Pascale, il SeaBin, innovativo strumento tecnologico che aiuterà a ripulire lo specchio acqueo di Marina di Ravenna, raccogliendo in modo automatico rifiuti, microplastiche e microfibre, e rigettando in mare l’acqua filtrata e pulita.

Installato presso il pontile della sede a mare del Circolo Velico Ravennate, il Seabin sarà attivo 24 ore al giorno per tutto l’anno. Minimo l’intervento umano richiesto: un operatore si dovrà occupare solamente di svuotare periodicamente il raccoglitore da plastiche e rifiuti di vario genere.

Il Sindaco di Ravenna, Michele De Pascale, a margine della cerimonia di inaugurazione ha commentato: “Oltre ad essere uno strumento utile a ripulire il nostro specchio acqueo da plastica e rifiuti, il Seabin ha anche il grande compito di sensibilizzare giovani e meno giovani al rispetto per il mare. Coloro che, anche nella pratica sportiva, si trovano ogni giorno a stretto contatto con il mare, tendono ad amare particolarmente questo elemento e ad avere un occhio di riguardo verso l’ambiente: ecco anche perché l’attività di sensibilizzazione portata avanti dal Circolo Velico Ravennate nei confronti dei giovani è molto importante: si punta a trasmettere loro una cultura vincente in fatto di natura e ambiente. Speriamo possa essere da stimolo per tante altre realtà”.

Jacopo Pasini, Consigliere del Circolo Velico Ravennate, ha commentato: “Nel 70° anniversario dalla nascita del Circolo Velico Ravennate abbiamo cercato di migliorare noi stessi, i nostri atleti e i nostri soci, spostandoci sempre con più decisione verso una visione green e plastic-free del pianeta che ci ospita. Abbiamo iniziato installando un dispenser d’acqua presso la sede a terra del Circolo, che ci permette di abolire l’utilizzo di bottiglie di plastica monouso, e oggi siamo qui a presentare il SeaBin presso la sede a mare, con il preziosissimo supporto del nostro partner BCC, che voglio ringraziare nuovamente. Un ringraziamento va anche a tutto il Comune di Ravenna che ci ha fortemente sostenuto in questo progetto. Speriamo questo movimento “green” possa crescere nel tempo e portare all’installazione di altri SeaBin nella nostra zona, per un mare sempre più sano e pulito”.

Alla cerimonia di inaugurazione hanno partecipato anche il Presidente Sapir Riccardo Sabadini, il Presidente CVR Gianni Paulucci, il Comandante della Guardia Costiera Leonardo D’Elia, il Presidente del Comitato Locale della BCC Giuseppe Benini, il rappresentante Ecogest Valerio Molinari e la rappresentante dell’Autorità Portuale Gaia Marani.

Leggi anche:

  1. Il Circolo Velico Ravennate piange la scomparsa del Professor Egidio Dal Fiume
  2. Circolo Velico Ravennate, si scaldano i motori per la stagione di vela d’altura
  3. America’s Cup: Umberto Molineris e Jacopo Plazzi di Luna Rossa Challenge si raccontano al Circolo Velico Ravennate
  4. Meteorologia al Circolo Velico Ravennate: Andrea Boscolo incontra gli appassionati
  5. Circolo Velico Ravennate: Open Day per avvicinarsi al mare

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=65107

Scritto da Redazione su lug 27 2019. Archiviato come Ambiente, Italia, News, Porti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato allo shipping con un focus sul soccorso in mare e sulla Brexit, il ruolo del porto di Salerno e la "Barletta marinara". Poi un approfondimento sui fari di Brindisi ed uno sul trasporto ad emissioni zero con Emma. E ancora, approfondimenti sulle crociere e sulla sicurezza nei nostri porti.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab