Home » Ambiente, Infrastrutture, Italia, News, Porti » LEGGE SPECIALE PER VENEZIA. ASSESSORE MARCATO SODDISFATTO PER VIA LIBERA DELLA II COMMISSIONE A RIALLOCAZIONE DI 22 MILIONI €. “PASSO DECISIVO PER AVVIO BONIFICHE, INCLUSO RISANAMENTO C&C DI PERNUMIA”

LEGGE SPECIALE PER VENEZIA. ASSESSORE MARCATO SODDISFATTO PER VIA LIBERA DELLA II COMMISSIONE A RIALLOCAZIONE DI 22 MILIONI €. “PASSO DECISIVO PER AVVIO BONIFICHE, INCLUSO RISANAMENTO C&C DI PERNUMIA”

“Sono molto soddisfatto della rapida approvazione, per la quale ringrazio il presidente Francesco Calzavara e i colleghi consiglieri. È stata riconosciuta l’importanza di un provvedimento che, recuperando risorse dalla Legge speciale per Venezia, le destina a tutela della salute per risanare numerosi siti contaminati.”

Così Roberto Marcato, assessore regionale allo sviluppo economico ed energia, commenta l’approvazione all’unanimità in Seconda Commissione consigliare della proposta della Giunta regionale di riallocare risorse finanziarie rese disponibili, per un importo complessivo di € 22.329.232,39, a valere sui finanziamenti della Legge Speciale per Venezia. Si tratta di cifre derivanti dall’accertamento di economie (per € 7.089.232,39) e da revoche di precedenti assegnazioni, relative ad interventi non realizzati (per complessivi € 15.240.000,00).

“Sono previsti interventi importanti ed attesi per questo confermo l’impegno ad un rapido passaggio per l’approvazione finale in Giunta – conclude l’assessore Marcato – sottolineo tra tutti, in particolare, i 5 milioni di euro destinati al risanamento dell’ex C&C di Pernumia. È un’opera di riqualificazione ambientale molto attesa dal territorio e che mi preme vedere avviata al più presto. Questo per il bene di tutti i cittadini della zona, ai quali diamo una risposta efficace, mantenendo l’impegno preso.”

L’elenco delle opere programmate prevede interventi di smaltimento di rifiuti pericolosi e bonifica ambientale del sito contaminato denominato “Ex C&C” nel Comune di Pernumia (PD) per 5.000.000 di euro; interventi di messa in sicurezza e bonifica ambientale del sito contaminato denominato “Ex Galvanica PM” nel Comune di Tezze sul Brenta (VI) per 6.000.000 di euro; interventi emergenziali di bonifica ambientale di siti contaminati nel Bacino Scolante in Laguna di Venezia per 5.829.232,39 euro; una campagna di monitoraggio delle sostanze inquinanti emergenti nel Bacino Scolante e in Laguna di Venezia per 600.000 euro, l’accordo di collaborazione con i Carabinieri Forestali per attività finalizzate alla tutela ambientale della Laguna di Venezia per 100.000 euro; progetti di riqualificazione ambientale delle Casse di Colmata B e D/E recentemente acquisite dal Demanio Regionale per 1.400.000 euro; realizzazione di opere fognarie in località Onara in Comune di Tombolo (PD) per 400.000 euro; interventi di fognatura nell’area del Villaggio San Marco a Mestre per 3.000.000 di euro.

Leggi anche:

  1. Commissione Trasporti: Grandi navi nella Laguna di Venezia, audizione Toninelli
  2. Commissione Trasporti: Grandi navi nella laguna di Venezia, audizione di Zaia e dei sindaci di Venezia e Chioggia
  3. Investimenti per 118 milioni di euro per i porti di Venezia e Chioggia
  4. RIPERIMETRAZIONE SIN: UN PASSO DECISIVO PER LO SVILUPPO INDUSTRIALE DEL PORTO DI TRIESTE
  5. Propeller Club of Venice: martedì 13 convegno su “Riconversione e bonifiche a Porto Marghera”

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=66125

Scritto da Redazione su ago 30 2019. Archiviato come Ambiente, Infrastrutture, Italia, News, Porti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab