Home » Internazionale, Italia, News, Porti, Trasporti » Sea Trade Amburgo 2019: numeri record per il Porto di Civitavecchia

Sea Trade Amburgo 2019: numeri record per il Porto di Civitavecchia

Sea Trade di Amburgo 2019, Il Presidente di Majo (AdSP): Piena convergenza con RCT e armatori per efficientare i servizi ai crocieristi e per un ulteriore sviluppo del settore

Civitavecchia - Numeri più che confortanti per il settore delle crociere nel porto di Civitavecchia. È questo l’esito della missione ad Amburgo del Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale Francesco Maria di Majo che, al Sea Trade Europe 2019, ha incontrato le principali compagnie che scalano il porto di Civitavecchia.

Durante la fiera di Amburgo, infatti, il Presidente di Majo, insieme ai vertici della Roma Cruise Terminal, ha avuto una lunga serie di incontri nei quali gli armatori del settore hanno confermato l’interesse a sviluppare ulteriormente i propri traffici nel porto di Civitavecchia che, per il 2019, lascia presagire numeri da record in termini di crocieristi.

A margine degli incontri susseguitisi nel corso della manifestazione, il Presidente di Majo ha espresso particolare soddisfazione per la crescita già registrata nella prima metà dell’anno nonché per le prime stime del 2020.

Un dato di particolare interesse registrato al Sea Trade è il trend di crescita positivo delle operazioni di imbarco e sbarco che vede il porto di Civitavecchia consolidare sempre più il suo ruolo di home port grazie anche alla vicinanza dell’aeroporto internazionale di Fiumicino, presente in fiera con Aeroporti di Roma.

L’aumento del turn-around permetterà, inoltre, un’ulteriore crescita di tutti i servizi collaterali al settore crocieristico con risvolti decisamente favorevoli per l’economia del territorio.

Desidero ringraziare la Roma Cruise Terminal e le compagnie che scalano il porto di Civitavecchia – dichiara il Presidente dell’AdSP – con le quali c’è piena convergenza per proseguire nel percorso di crescita e di sviluppo dei traffici anche nei prossimi anni”.

“L’Ente che presiedo – conclude di Majo – di concerto con le compagnie, si impegnerà nei prossimi mesi ad efficientare ancor di più i servizi per i passeggeri, cercando di garantire sempre la sostenibilità dei traffici nel pieno rispetto di tutte le tematiche ambientali”.

Leggi anche:

  1. Civitavecchia porto ecologico: niente rifiuti in discarica
  2. Transport Logistic, di Majo: “A Civitavecchia puntiamo a migliorare i servizi di ship chandling attraverso la collaborazione con l’Interporto”
  3. Nave della Legalità 2019: Ripartirà dal Porto di Civitavecchia
  4. Sea Trade Miami, Civitavecchia si conferma leader del crocieristico in Europa
  5. Porto di Civitavecchia: record di crocieristi nel Mediterraneo

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=66856

Scritto da Redazione su set 15 2019. Archiviato come Internazionale, Italia, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab