Home » Eventi, News, Porti » Il porto di Salerno: vicende storiche e sociali di un approdo marittimo del Mediterraneo

Il porto di Salerno: vicende storiche e sociali di un approdo marittimo del Mediterraneo

In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio 2019: “Un due tre… Arte! Cultura e intrattenimento”, l’Archivio di Stato di Salerno organizza la mostra documentaria: “Il porto di Salerno. Vicende storiche e sociali di un approdo marittimo del Mediterraneo”.

Nel percorso espositivo saranno visibili atti provenienti da diversi fondi archivistici dell’Istituto, a partire dai primi secoli dell’età moderna e fino agli inizi del Novecento, con particolare riguardo agli aspetti costruttivi, economici, commerciali e sociali dell’approdo marittimo salernitano. Tale scelta intende condividere con un pubblico più vasto rispetto alla tradizionale utenza un segmento importante della storia sociale, economica e commerciale della provincia e le sue connessioni con altre realtà politico-istituzionali.

L’inaugurazione si terrà il 19 settembre 2019, alle ore 17.00, cui prenderanno parte il Direttore dell’Archivio di Stato di Salerno, Fernanda Maria Volpe, Il Segretario Generale dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centrale, Francesco Messineo, la storica modernista Maria Antonietta Del Grosso, che parlerà della “Marina” di Salerno nei secoli XVI e XVII; l’architetto e docente universitario Maria Archetta Russo (Università della Campania “Luigi Vanvitelli”), che si occuperà del rilancio ottocentesco delle attività portuali nell’Italia meridionale con particolare riferimento al porto di Salerno. Concluderà l’avvocato marittimista Alfonso Mignone, autore del volume: “Porto di Salerno. Una storia lunga dieci secoli”, sul ruolo del porto di Salerno nel contesto dello shipping globale.

Al termine, Salvatore Amato e Tiziana De Donato, funzionari archivisti di Stato dell’Istituto salernitano presenteranno il percorso documentario, che sarà visibile al pubblico sabato 21 settembre, dalle 9.30 alle 13.30, e domenica 22 settembre, dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 17.30 alle 21.30, in occasione delle aperture straordinarie previste per le Giornate Europee del Patrimonio.

Le manifestazioni si concluderanno domenica 22 settembre, alle ore 19.00, con il concerto per archi e pianoforte a cura dell’Associazione Culturale “Cypraea”, che vedrà la partecipazione di Christian Caiazza, violino, Gabriele Melone, violoncello, Ludovica Ventre, violoncello e Giuseppina Gallozzi al pianoforte.

Leggi anche:

  1. Presentazione libro: Porto di Salerno-Una storia lunga dieci secoli
  2. Visita della vice Ambasciatrice dell’India nel porto di Salerno
  3. Porto di Salerno: oggi primo approdo per la M/N Disney Magic
  4. Porto di Salerno: sindacati e imprenditori in piazza per rivendicarne l’autonomia
  5. Porto di Salerno: bilancio di una stagione di successi in uno dei porti più sicuri del Mediterraneo

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=67064

Scritto da Redazione su set 18 2019. Archiviato come Eventi, News, Porti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab