Home » Ambiente, Infrastrutture, Italia, News, Porti, Trasporti » Porto di Civitavecchia: Smart Port of the Year

Porto di Civitavecchia: Smart Port of the Year

Il Presidente dell’Autorità di Sistema Portuale, Francesco Maria Di Majo ringrazia e afferma: “Civitavecchia, modello europeo, non solo nazionale”

Civitavecchia – Nel corso dell’edizione 2019 di RemTech Expo, unico evento internazionale permanente specializzato sulle bonifiche, rischi ambientali e naturali, sicurezza, manutenzione, riqualificazione, rigenerazione del territorio, cambiamenti climatici e chimica circolare, il porto di Civitavecchia, nella persona del suo presidente Francesco Maria di Majo, ha ricevuto un importante riconoscimento per le politiche ambientali messe in atto nell’ultimo anno.

“È stato per me un onore ricevere, questa mattina, il premio “Smart Port of the Year & Green technology” per il porto di Civitavecchia”, dichiara il presidente dell’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Centro Settentrionale, Francesco Maria di Majo. “Fin dall’inizio, il mio mandato si è caratterizzato per la forte attenzione alla materia ambientale e, in particolar modo, alla riduzione delle emissioni in uno dei porti più importanti, non solo in Italia ma nel Mediterraneo, nel quale arrivano ogni anno oltre tremila navi tra commerciali, passeggeri e crociere”, prosegue il numero uno di Molo Vespucci.

“Oggi, il porto di Civitavecchia sta cogliendo le opportunità rappresentate dal consistente aumento dell’offerta di navi a carburante pulito GNL (Gas Naturale Liquefatto) che stanno già solcando il Mediterraneo, come la Aida Nova e, a partire dalla fine dell’anno, la Costa Smeralda, per quanto riguarda il comparto crocieristico. Civitavecchia, infatti, è uno dei primi porti in Italia ad aver adottato misure incentivanti per le navi alimentate con il combustibile, allo stato, tra i più puliti al mondo, il GNL appunto, che rappresenta un’opportunità fondamentale per fare del mare nostrum e delle nostre coste luoghi sempre più puliti e attrattivi”, continua di Majo.

“Con i recenti provvedimenti adottati dall’AdSP e con quelli che siamo in procinto di adottare prosegue, quindi, il percorso della politica verde orientata ad una maggiore efficienza ambientale ed energetica del porto di Civitavecchia, nell’auspicio di poter essere un modello a livello non solo nazionale ma soprattutto europeo”, conclude il Presidente dell’AdSP.

Il premio “Smart Port of the Year & Green technology” è stato assegnato al porto di Civitavecchia poiché ha saputo contraddistinguersi maggiormente relativamente ai temi della logistica sostenibile, green commerce, smart projects, nuove tecnologie, qualità dell’acqua, marine litter, emissioni, cambiamenti climatici.

Leggi anche:

  1. Sea Trade Amburgo 2019: numeri record per il Porto di Civitavecchia
  2. Civitavecchia porto ecologico: niente rifiuti in discarica
  3. Green Port: Arriva a Civitavecchia la prima nave alimentata a GNL
  4. Smart-port ed ecoports: politiche di water-front città/porto. La “salida basica”
  5. Porto di Civitavecchia: hub strategico di Fca per Nord America

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=67142

Scritto da Redazione su set 19 2019. Archiviato come Ambiente, Infrastrutture, Italia, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato allo shipping con un focus sul soccorso in mare e sulla Brexit, il ruolo del porto di Salerno e la "Barletta marinara". Poi un approfondimento sui fari di Brindisi ed uno sul trasporto ad emissioni zero con Emma. E ancora, approfondimenti sulle crociere e sulla sicurezza nei nostri porti.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab