Home » Ambiente, Italia, Marinas, News, Porti » Regione Toscana-Erosione e cambiamenti climatici: se ne parla alla Normale l’8 ottobre

Regione Toscana-Erosione e cambiamenti climatici: se ne parla alla Normale l’8 ottobre

FIRENZE – “Gestione e prevenzione del rischio costiero di un territorio in evoluzione” è il titolo del convegno che si terrà presso la Scuola Normale Superiore di Pisa (Piazza dei Cavalieri), il prossimo 8 ottobre 2019 presso la Sala Azzurra, dalle ore 9.0 alle 7.30

Ad aprire i lavori, l’assessore Federica Fratoni insieme all’amministratore unico del Consorzio Lamma Bernardo Gozzini. La costa è sensibile ai cambiamenti climatici così come a quelli indotti dall’azione dell’uomo.

Di erosione e rischio costiero si occupa il progetto Interreg MAREGOT – MAnagement des Risques de l’Erosion cotière et actions de GOuvernance Transfrontalière, finanziato nell’ambito del programma Interreg Marittimo Italia-Francia. Capitanato dalla Regione Liguria in partnerariato con Regione Toscana, Regione Sardegna, Consorzio Lamma, Università di Firenze, di Genova, di Cagliari, Parco nazionale delle Cinque Terre, l’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Sardegna, l’ Office de l’Environnement de la Corse, il progetto vuole proporre un’azione di pianificazione condivisa.

Grazie a una migliore condivisione della conoscenza delle caratteristiche e della dinamica dei litorali del Mediterraneo Nord-Occidentale, sarà possibile individuare soluzioni di intervento ottimali per la gestione del territorio anche in relazione alle caratteristiche morfologiche e climatiche dalla costa.

Il convegno dell’8 ottobre, oltre ad essere un momento di confronto e condivisione tra i partner di progetto, sarà l’occasione di approfondimento e scambio con ricercatori ed esperti che si occupano a livello nazionale ed europeo di rischio costiero.

http://www.lamma.rete.toscana.it/news/gestione-e-prevenzione-del-rischio-costiero

Leggi anche:

  1. Regione Toscana: tre bandi da 6 mln di euro per la sicurezza dei lavoratori di porti commerciali, logistica e cantieri
  2. L’Europa e la sfida ai cambiamenti climatici
  3. PERFORMANCE AL MASSIMO DEL DISTRETTO DELLA REGIONE TOSCANA
  4. Regione Toscana-Guardia Costiera: nuovi radar per monitorare la costa
  5. Durban: Cina sui cambiamenti climatici

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=68060

Scritto da Redazione su ott 5 2019. Archiviato come Ambiente, Italia, Marinas, News, Porti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab