Home » Cantieri, Infrastrutture, Italia, Legislazione, News, Porti, Trasporti » AINOP, al via l’Archivio informatico nazionale delle Opere pubbliche

AINOP, al via l’Archivio informatico nazionale delle Opere pubbliche

Firmato decreto attuativo per la condivisione dei dati e delle informazioni

MIT- Prende il via l’AINOP, l’Archivio informatico nazionale delle Opere pubbliche per  il monitoraggio delle opere in Italia e l’interoperabilità delle amministrazioni coinvolte.

Firmato oggi dalla Ministra delle Infrastrutture e dei Trasporti Paola de Micheli il decreto attuativo del decreto Genova per la condivisione dei dati e delle informazioni relative alle opere pubbliche in Italia.

La firma costituisce un decisivo passo in avanti verso una gestione razionale, coordinata e condivisa delle opere a cui saranno chiamati tutti coloro che a vario titolo, gestiranno, manuterranno, controlleranno e supervisioneranno lo stato di salute delle opere stesse.

L’AINOP permetterà di censire l’ingente patrimonio di opere pubbliche presenti sull’intero territorio nazionale di competenza degli Enti e delle Amministrazioni centrali e periferiche dello Stato, delle Regioni, delle autonomie locali e di tutti i Comuni.

Attraverso un’unica piattaforma sarà possibile identificare un’opera e la sua collocazione nel contesto territoriale, visualizzarne i dati, le informazioni e i documenti per un monitoraggio tecnico dell’opera che ne prevenga anche le criticità.

Impostare quindi un flusso di lavoro che renda efficiente la creazione, la manutenzione, la gestione e la cessazione dell’opera.
All’archivio sarà affiancato inoltre un Tavolo tecnico permanente, istituito presso il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, che ne regolerà lo svolgimento e assicurerà il rispetto delle tempistiche previste.

Una vera rivoluzione in tema di gestione delle opere pubbliche che grazie a un monitoraggio continuo e la programmazione degli interventi, ne assicurerà sicurezza e risparmio.

Leggi anche:

  1. Ainop, pronto dm per monitorare la salute delle infrastrutture
  2. Il Comitato di gestione dell’AdSP MAM approva all’unanimità il Programma Triennale Opere Pubbliche: previsti importanti e massivi interventi di rinnovamento dei cinque porti del sistema
  3. Opere pubbliche: al via il programma “Venezia 2021″
  4. Opere pubbliche: approvato dal Cipe il Piano operativo per 11,5 mld
  5. Porto di Taranto: approvato il programma triennale delle opere pubbliche

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=68258

Scritto da Redazione su ott 9 2019. Archiviato come Cantieri, Infrastrutture, Italia, Legislazione, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab