Home » Authority, Diporto, Italia, News, Porti, Trasporti » AdSP MSO-Costa Crociere: 77 scali a Palermo tra il 2020 e il 2021

AdSP MSO-Costa Crociere: 77 scali a Palermo tra il 2020 e il 2021

Arriverà 28 volte anche la nuova ammiragli Costa Smeralda

Monti:” Il nostro lavoro premiato dal mercato”

Palermo-Costa Crociere ha annunciato oggi in un comunicato le novità che riguardano la Sicilia, e Palermo in particolare, dove nel 2020 farà scalo la Costa Smeralda, 6600 passeggeri, nuova ammiraglia attualmente nelle fasi finali di allestimento presso il cantiere Meyer di Turku, in Finlandia. A partire dall’1 di ottobre 2020 sino all’8 aprile 2021, Palermo accoglierà Costa Smeralda ogni giovedì, per un totale di 28 scali.

Oltre a Costa Smeralda, nel corso del 2020 a Palermo farà scalo regolarmente anche Costa Diadema, tutti i martedì da aprile a fine settembre 2020, mentre nel corso dell’inverno 2020/21 arriverà Costa Fortuna ogni venerdì. Gli scali Costa a Palermo da gennaio 2020 ad aprile 2021 saliranno così a un totale di 77.

Questo sviluppo avverrà in maniera sostenibile, dal momento che Costa Smeralda sarà la prima nave Costa alimentata a gas naturale liquefatto, il combustibile fossile più “pulito” al mondo.

Ovviamente soddisfatto Pasqualino Monti, presidente dell’Autorità di Sistema portuale del Mare di Sicilia occidentale, che incassa un altro punto a favore del lavoro che da due anni sta portando avanti in Sicilia. Le sue parole: “Siamo felicissimi perché i nostri sforzi vengono premiati dal mercato. Abbiamo creato nuove infrastrutture seguendo un indirizzo preciso e in costante raccordo con gli armatori per capire davvero quali fossero le loro esigenze per portare le navi XL Class a Palermo.

Di conseguenza abbiamo realizzato infrastrutture necessarie, non cattedrali nel deserto: il “dolphin” al Vittorio Veneto, i dragaggi, i terminal sono lavori di cui Costa ha verificato lo stato di avanzamento, apprezzando il nostro agire in maniera precisa e mirata alle necessità manifestate, constatando che l’Authority ha davvero cambiato pelle ed è ormai pronta al salto di qualità.

La scelta di Palermo anche come “home port” lo dimostra. Anche Msc sarà presente a Palermo con la Grandiosa e la Sea View da novembre di quest’anno. Ecco perché il rapporto continuo con gli armatori, che sono i veri detentori del traffico e l’unica garanzia per ottenerlo, è fondamentale e consente di puntare dritto al mercato e, dunque, di sviluppare traffico se, come nel nostro caso, si danno risposte concrete di affidabilità e di tempi certi”.

Leggi anche:

  1. Nel 2021 il porto di Cagliari accoglierà 18 scali della Costa Smeralda
  2. Gruppo Costa Crociere: 12,6 miliardi di euro e 63 mila posti di lavoro in Europa
  3. NUOVO TERMINAL CROCIERE DA 41 MILIONI DI EURO GRAZIE A PARTNERSHIP PUBBLICO-PRIVATO FINANZIATA DA ROYAL CARIBBEAN, MSC CRUISES E COSTA CROCIERE
  4. Costa Crociere ritorna nel porto di Genova
  5. Porto di Ancona: Costa Crociere comunica la riduzione degli scali

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=68495

Scritto da Redazione su ott 11 2019. Archiviato come Authority, Diporto, Italia, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°2

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato alla portualità con un focus sulle identità marinare e sul futuro dei lavori portuali, la figura dello skipper e il trattamento dell’acqua di zavorra. Poi una riflessione sul concetto di “Porto come mondo” (prendendo come esempio il porto di Brindisi, tra tutela, valorizzazione ed innovazione). E ancora, approfondimenti sul motto lanciato dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti: #IOSONOMARE, per valorizzare tutte le attività svolte sul mare.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab