Home » Ambiente, Italia, Nautica, News, Porti, Trasporti » Cop Giovani: Domani al Castello del Maschio Angioino di Napoli il via alla giornata dedicata alle proposte dei giovani per l’Ambiente

Cop Giovani: Domani al Castello del Maschio Angioino di Napoli il via alla giornata dedicata alle proposte dei giovani per l’Ambiente

Il ministro Costa apre i lavori dell’evento di preparazione della COP21

Roma – Oggi al Castello del Maschio Angioino di Napoli avrà luogo la prima ‘COP Giovani’, un evento organizzato dal Ministero dell’Ambiente in collaborazione con Comune di Napoli, CNR/ISMed (Istituto per il Mediterraneo), e con il supporto di UNEP/MAP, e con il contributo di SDSN Mediterranean c/o Santa Chiara Lab – Università di Siena.

Questo evento rappresenta un passaggio importante di preparazione alla 21° Conferenza delle Parti (COP21) della Convenzione di Barcellona, prevista sempre a Napoli dal 2 al 5 dicembre.  L’evento sarà aperto dal discorso del Ministero dell’Ambiente Sergio Costa e vi partecipano i giovani rappresentanti dei Paesi della Convenzione di Barcellona, designati dai rispettivi National Focal Point di UNEP MAP, i ragazzi provenienti da alcune riserve della Biosfera MAB UNESCO: Monviso, Delta del Po, Alpi Ledrensi e Alpi Giulie, gli esponenti del tavolo di lavoro sui cambiamenti climatici che collabora con il Ministero dell’Ambiente e i membri della rete SDSN delle Nazioni Unite.

La COP Giovani ha l’obiettivo di accrescere e valorizzare il ruolo dei giovani sui temi della protezione dell’ambiente marino e della regione costiera del Mediterraneo nonché dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e offrire alle giovani generazioni l’opportunità di inviare un messaggio alla COP21. L’obiettivo della giornata è infatti quello di elaborare un documento finale che sarà presentato dal Rapporteur del CNR e da una delegazione di giovani alla sessione plenaria della COP21 di dicembre.

Tra i temi principali che verranno affrontati nel corso dei lavori ci sono gli aspetti socio economici dello sviluppo sostenibile nella regione mediterranea, il problema del marine litter,le Aree Marine Protette e la Biodiversità, i Cambiamenti climatici e la Blue economy con particolare attenzione particolare al turismo e alla gestione integrata della fascia costiera (ICZM).

Leggi anche:

  1. Raccolta dei rifiuti solidi dispersi in mare, audizioni di ARERA, ANCI e ANPCI – Oggi alle 14,30 diretta webtv
  2. Camera dei Deputati-Commissione Ambiente: Audizioni su tutela ambiente marino
  3. ARMANDO BORRIELLO, 26 ANNI DI NAPOLI, È IL PRESIDENTE DI FEDESPEDI GIOVANI
  4. YCCS CLEAN BEACH DAY: Giornata dedicata alla pulizia delle spiagge
  5. Al via la regata internazionale dedicata alla vela giovanile a Napoli. Bene Grecia e Spagna

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=69137

Scritto da Redazione su ott 23 2019. Archiviato come Ambiente, Italia, Nautica, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato allo shipping con un focus sul soccorso in mare e sulla Brexit, il ruolo del porto di Salerno e la "Barletta marinara". Poi un approfondimento sui fari di Brindisi ed uno sul trasporto ad emissioni zero con Emma. E ancora, approfondimenti sulle crociere e sulla sicurezza nei nostri porti.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab