Home » Infrastrutture, Italia, Logistica, News, Porti, Trasporti » PUBBLICATA DAL CENTRO STUDI FEDESPEDI, L’ANALISI ECONOMICO-FINANZIARIA DEI TERMINAL CONTAINER 2019

PUBBLICATA DAL CENTRO STUDI FEDESPEDI, L’ANALISI ECONOMICO-FINANZIARIA DEI TERMINAL CONTAINER 2019

NEL 2018 DIMINUISCE IL TRAFFICO (-3,3%), MA CRESCE IL FATTURATO (+2,8%) PESANO SUI VOLUMI LA CRISI DI CAGLIARI E LA FLESSIONE DI GIOIA TAURO BENE INVECE TRIESTE, SALERNO E VENEZIA

 

Viene pubblicata oggi “I Terminal container in Italia: un’analisi economico-finanziaria”, elaborata (per il terzo anno consecutivo) dal Centro Studi Fedespedi con lo scopo di analizzare le performance economico-finanziarie delle società di gestione dei principali terminal italiani, settore che ha un ruolo sempre più cruciale nel sistema portuale italiano e internazionale, quale punto di snodo tra la fase “mare” e quella “terrestre” lungo le filiere trasportistiche del container e, negli ultimi anni, oggetto di grande interesse da parte delle compagnie marittime, che puntano a una integrazione verticale della filiera logistica.

In sintesi, i dati più significativi emersi sono:

·i 10 terminal analizzati*, nel 2018, hanno realizzato nel complesso un fatturato di 642 milioni di euro, con un valore aggiunto di 354 milioni di euro e un risultato finale di 81 milioni di euro, pari al 12,6% del fatturato, in linea con quanto realizzato nel 2017 (12,9%);

·hanno movimentato complessivamente 7,893 milioni di Teu – il 74,4% del totale italiano (10,606 milioni di Teu) – su una superficie totale di 4,987 milioni di metri quadrati e avvalendosi di 88 gru da banchina;

·rispetto al 2017, nel 2018 hanno registrato una flessione complessiva del 3,3% in termini di Teu movimentate, conseguente alla crisi di del porto di Cagliari e al calo nei porti di Gioia Tauro, Ancona, Livorno, Ravenna e Genova. Buoni, invece, risultati di Trieste, Salerno e Venezia;

·infine, nel 2018 sul 2017, si riscontra un aumento del fatturato del 2,8%.

*Ancona (Adriatic Container Terminal), La Spezia (La Spezia Container Terminal), Gioia Tauro (Medcenter Container Terminal), Cagliari (Cagliari International Container Terminal), Salerno (Salerno Container Terminal), Ravenna (Terminal Container Ravenna), Genova (Southern European Container Hub e Voltri Terminal Europa), Livorno (Terminal Darsena Toscana), Trieste (Trieste marine Terminal) e Venezia (Venezia Container Terminal)

http://www.ilnautilus.it/wp-content/Documenti/AnalisiTerminalPortuali_2019.pdf

Leggi anche:

  1. Universita’ e Autorita’ Portuali di 5 paesi in visita al Terminal Container Ravenna
  2. PUBBLICATA DAL CENTRO STUDI FEDESPEDI “LE COMPAGNIE DI NAVIGAZIONE: UN’ANALISI ECONOMICO-FINANZIARIA 2019”
  3. La storia del Mah Jong ritorna alle sue origini al Terminal Container Ravenna
  4. Terminal Container di Vado Ligure al via il 12 dicembre 2019
  5. Venezia Terminal Passeggeri, bilancio al 31/5 stabile

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=69731

Scritto da Redazione su nov 4 2019. Archiviato come Infrastrutture, Italia, Logistica, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato allo shipping con un focus sul soccorso in mare e sulla Brexit, il ruolo del porto di Salerno e la "Barletta marinara". Poi un approfondimento sui fari di Brindisi ed uno sul trasporto ad emissioni zero con Emma. E ancora, approfondimenti sulle crociere e sulla sicurezza nei nostri porti.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab