Home » Ambiente, Europa, Eventi, Infrastrutture, News, Porti, Trasporti » 4th Mediterranean Shipping Conference

4th Mediterranean Shipping Conference

Il trasporto marittimo contribuisce in modo molto rilevante all’inquinamento atmosferico che danneggia la salute umana, l’ambiente e il clima.

Per le aree costiere e le città di porto le navi sono spesso la principale fonte di inquinamento dell’aria. Tuttavia, rispetto al trasporto su strada, sono state messe in atto poche azioni al fine di ridurre efficacemente le emissioni delle navi.

L’Organizzazione marittima internazionale (IMO) ha adottato il limite dello 0,5% di zolfo per il carburante utilizzato nel trasporto marittimo, limite che entrerà in vigore il primo gennaio 2020.

Tuttavia questo limite sarà ancora cinquecento volte superiore allo standard che è in vigore per  i combustibili utilizzati sulla terra.

Ecco perché le navi continueranno ad essere una delle principali fonti di inquinamento dell’aria.

E’ quindi normale che l’Area del Mar Mediterraneo, nel cui bacino si realizza la gran parte del trasporto navale in Europa,  sia particolarmente colpita dalle emissioni marittime come particolato, black carbon, ossidi di azoto e ossidi di zolfo.

Grazie alla creazione dell’Area a controllo delle emissioni di zolfo (SECA) nel Nord e nel Mar Baltico, la qualità dell’aria è notevolmente migliorata in quest’area.

Ecco perché è necessario adottare anche nel Mediterraneo misure efficaci di riduzione dell’inquinamento atmosferico delle navi, come un’ECA, ovvero un’Area che riduca le emissioni navali di SO2 e NO2.

Insieme ai portatori di interesse del settore marittimo, dei porti, delle città, gli scienziati, alle amministrazioni pubbliche e la società civile, rifletteremo sugli impatti delle emissioni del trasporto marittimo sulla regione del Mediterraneo, e individueremo anche i mezzi tecnici e legislativi per ridurre efficacemente l’inquinamento atmosferico causato dal trasporto marittimo e l’impatto sulla regione.

Cosa?

La 4ª Conferenza marittima del Mediterraneo – In cammino verso un’area di controllo delle emissioni del Mediterraneo

Quando?

Mercoledì 20 novembre 2019 | 10: 00-18: 00

Dove?

Presso la Camera di commercio e industria del Pireo, Loudovikou 1, Pireas 185 31, Atene,  Grecia

L’evento è gratuito e sarà tradotto in inglese e greco.

Si prega di registrarsi qui http://www.nabu.de/Medshipconference

Leggi anche:

  1. L’innovazione e le policy al centro di Port&ShippingTech, Main Conference della Genoa Shipping Week
  2. CONFETRA è Partner dell’11° Edizione di Port&Shipping Tech Main Conference della Genoa Shipping Week
  3. IMO e inquinamento atmosferico
  4. SHIPPING, INTERMODALITÀ E LOGISTICA: ATTESA PER IL MEETING INTERNAZIONALE NORTH SOUTH CONFERENCE
  5. A Ravenna la Offshore Mediterranean Conference&Exhibition

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=69769

Scritto da Redazione su nov 5 2019. Archiviato come Ambiente, Europa, Eventi, Infrastrutture, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato allo shipping con un focus sul soccorso in mare e sulla Brexit, il ruolo del porto di Salerno e la "Barletta marinara". Poi un approfondimento sui fari di Brindisi ed uno sul trasporto ad emissioni zero con Emma. E ancora, approfondimenti sulle crociere e sulla sicurezza nei nostri porti.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab