Home » Cultura, Italia, News, Porti, Trasporti » Entra nel vivo il programma di sviluppo Blue-Port 2030 di ADSP MTS

Entra nel vivo il programma di sviluppo Blue-Port 2030 di ADSP MTS

Il diporto a sostegno dello sviluppo delle isole Benetti, Navigo e Cala de’ Medici aprono le porte agli studenti elbani

 

Livorno – Benetti a Livorno, NAVIGO a Viareggio, Cala de’ Medici a Rosignano, ospiteranno domani e dopodomani gli Istituti scolastici “Cerboni” e “Foresi” dell’Isola d’Elba.

La visita è organizzata dall’Autorità di Sistema Portuale del Mar Tirreno Settentrionale (AdSP MTS) nell’ambito delle attività di comunicazione e sensibilizzazione del programma di sviluppo Blue-Port 2030, lanciato a gennaio dall’AdSP MTS, su impulso della Direzione Sviluppo, Programmi europei ed Innovazione, e finalizzato a realizzare azioni e investimenti dedicati all’innovazione della dimensione insulare del sistema portuale.

Il programma Blueport nasce su impulso della dimensione particolare che ha assunto l’AdSP MTS, data la sua competenza sulle isole, e si concretizza su assi diversi di attività che riguardano il rapporto con le scuole, la digitalizzazione dei servizi, la sostenibilità ambientale, l’innovazione e lo sviluppo collegato alla Blue Economy: importanti programmi di lavoro che sono stati condivisi con l’Associazione Nazionale Comuni Isole Minori (ANCIM) e che rappresentano il contenuto che l’ADSP mette a disposizione della crescita delle comunità locali.

Giovedì 28, Benetti apre ai ragazzi le porte del suo cantiere per metterli in contatto con la tradizione navale della città di Livorno, dando come sempre prova della sua forte identità territoriale.

Il percorso prevede una visita ai capannoni in cui sono in allestimento e in costruzione alcuni tra i più maestosi mega yacht e giga yacht, e prosegue verso l’Eliporto certificato Enac che Benetti ha fatto costruire per venire incontro alle esigenze dei suoi clienti, ma che concede in uso anche per eventuali emergenze mediche. La visita include anche una sosta presso la parte del cantiere dedicata a Lusben, uno dei centri refit più grandi e importanti al mondo.

«Il ruolo che il mare e la nautica hanno per la Città di Livorno e per tutta la Toscana è fondamentale ed è importante farlo conoscere alle nuove generazioni», ha dichiarato Franco Fusignani, Amministratore Delegato di Benetti, che ha aggiunto: «L’obiettivo è far appassionare questi ragazzi al nostro settore e renderli consapevoli delle sue potenzialità».

Gli studenti si recheranno poi presso la sede di NAVIGO per una presentazione del distretto della nautica e visita alla struttura del Polo Nautico, per approdare, nella mattinata di venerdì 29, al Porto Cala de’ Medici, con presentazione e visita conoscitiva della struttura.

«Siamo molto felici di poter dare il nostro contributo all’iniziativa – ha commentato l’ad e direttore portuale del Cala de’ Medici, Matteo Italo Ratti – crediamo fortemente nella necessità di un collegamento diretto fra gli Istituti di formazione e il mondo del lavoro, affinché possano venire formate figure professionali da impiegare direttamente nel settore».
Nuovo appuntamento la prossima primavera, per una visita in materia di digitalizzazione, innovazione, energia, presso CNR e Sant’Anna di Pisa.

Leggi anche:

  1. Jeddah: Sviluppo marittimo sostenibile verso il 2030 e oltre
  2. AdSP del Mar Tirreno Settentrionale: Egitto-Italia, nuove sinergie
  3. Bari – International Forum “La Blue Economy nel Mediterraneo: opportunità di sviluppo e cooperazione”
  4. AdSP MTS-Verna: abbiamo a cuore lo sviluppo di Capraia
  5. ENTRA NEL VIVO IL PROGRAMMA DELLA 34^ edizione della Regata internazionale “Brindisi-Corfu”

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=70655

Scritto da Redazione su nov 28 2019. Archiviato come Cultura, Italia, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 14 N°3

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato allo shipping con un focus sul soccorso in mare e sulla Brexit, il ruolo del porto di Salerno e la "Barletta marinara". Poi un approfondimento sui fari di Brindisi ed uno sul trasporto ad emissioni zero con Emma. E ancora, approfondimenti sulle crociere e sulla sicurezza nei nostri porti.
poseidone danese

© 2019 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab