Home » Diporto, Italia, Legislazione, Nautica, News, Porti, Trasporti » Nuova disciplina della navigazione nel porto di Savona-Vado

Nuova disciplina della navigazione nel porto di Savona-Vado

La Capitaneria di Porto, con l’ordinanza numero 278/2019 che entrerà in vigore lunedì 16 dicembre, ha avviato la nuova disciplina della navigazione marittima nel comprensorio portuale di Savona e Vado Ligure.

L’ordinanza, firmata dal capitano di vascello Francesco Cimmino, e preceduta da incontri con l’Autorità Portuale ed i servizi tecnico-nautici del porto, disciplina, oltre alla navigazione, le operazioni di ormeggio, ancoraggio, sosta di natanti e navi mercantili, in un’ottica di massima sicurezza dell’attività.

Particolari prescrizioni riguardano le unità da diporto e da pesca che devono mantenersi a una distanza non inferiore agli 80 metri dalle navi mercantili e a una velocità di sicurezza, così come in sicurezza dovranno prendere il mare le imbarcazioni sportive (canoa e canottaggio). Per tutti i natanti è prescritta una velocità massima in ambito portuale di 6 nodi, per evitare rischi di collisione ma anche di abbordaggio.

Leggi anche:

  1. AdSP MLO: Al via la gara per la nuova diga foranea di Vado Ligure
  2. Avviso di pre gara per la progettazione e realizzazione del primo lotto della nuova diga foranea del Porto di Vado Ligure
  3. Ordinanza della Direzione Marittima di Venezia sulla sicurezza della navigazione e portuale
  4. Porto di Savona: in arrivo nuova viabilità e varchi per Vado
  5. Porto di Savona: via libera del Comitato Portuale alla nuova Ro-Ro-Pax della Grimaldi

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=71086

Scritto da Redazione su dic 9 2019. Archiviato come Diporto, Italia, Legislazione, Nautica, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab