Home » Europa, Italia, Nautica, News, Porti, Trasporti » COOPERAZIONE INTERNAZIONALE: “AI SMART”, PROGETTO PER LA PROMOZIONE DEI PICCOLI PORTI E DELLA RETE TRASPORTISTICA IN AREA ADRIATICO-IONICA

COOPERAZIONE INTERNAZIONALE: “AI SMART”, PROGETTO PER LA PROMOZIONE DEI PICCOLI PORTI E DELLA RETE TRASPORTISTICA IN AREA ADRIATICO-IONICA

La Regione Puglia è capofila del progetto strategico “AI SMART – Adriatic Ionian Small Port Network”, finanziato nell’ambito del programma di Cooperazione Territoriale INTERREG V-A Grecia-Italia 2014/2020, con un budget complessivo di € 17.250.000,00, di cui € 8.710.000,00 destinati alla Puglia. Il partenariato è composto, oltre che dalla Puglia, dalle Regioni greche delle Isole Ioniche, dell’Epiro e della Grecia occidentale.

AI SMART, che avrà una durata di 36 mesi, ha come obiettivo principale la definizione di una strategia di crescita transfrontaliera tra la Puglia e la Grecia, finalizzata allo sviluppo di un’economia dinamica basata su sistemi intelligenti, sostenibili e inclusivi per migliorare la qualità della vita dei cittadini.

Il progetto, in particolare, tende a promuovere lo sviluppo del trasporto marittimo di corto raggio, attraverso azioni tese a creare un network di porti minori e a incentivare il trasporto multimodale mare-terra. Inoltre mira a innalzare la qualità dei servizi portuali e dei servizi turistici integrativi, attraverso la creazione di una piattaforma unica (Grecia-Italia) di erogazione di servizi informativi e la promozione, anche a fini turistici, delle tradizionali attività della pesca.

Tra gli interventi infrastrutturali previsti in Puglia ci saranno: la riqualificazione e l’adeguamento del porto di Otranto per il trasporto marittimo transfrontaliero e crocieristico; la sistemazione dell’area portuale-fronte mare sud del Comune di Mola di Bari; il “Progetto di metro-mare” che interessa i porti di Bari-Mola di Bari, Monopoli, Brindisi, Otranto con il potenziamento del collegamento veloce Otranto-Corfù.

Partendo dal concetto di mobilità marittima intelligente, verde e integrata, con questo progetto Interreg, la Puglia vuole promuovere la creazione di una rete portuale comune in area adriatico-ionica, al fine di collegare i piccoli porti dei Paesi transfrontalieri e incentivare lo sviluppo sia del settore trasportistico che di quello turistico, dato che sono coinvolte città e regioni di grandissimo interesse storico-culturale e naturalistico, ricche di tradizioni legate proprio alle attività portuali e marinare.

Leggi anche:

  1. Progetto AI SMART- Adriatic Ionian Small Port Network – giovedì 19.12 il kick-off meeting
  2. Collegamenti ferroviari innovativi a supporto della smart mobility in Europa Centrale: venerdì 6 dicembre convegno internazionale e Venezia
  3. Ancora un focus sul progetto over sea sardinia organizzato dalla Camera di commercio di Sassari per la promozione dei porti del nord ovest della regione
  4. L’assessore all’industria turistica e cultura della Regione Puglia, Loredana Capone su performance porti pugliesi
  5. Progetto Themis: costruire una rete di porti per le piccole crociere di lusso

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=71468

Scritto da Redazione su dic 19 2019. Archiviato come Europa, Italia, Nautica, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab