Home » Infrastrutture, Italia, Legislazione, News, Porti, Trasporti » Porto di Carrara: dalla giunta gli indirizzi per l’intesa con Ministero e Regione Liguria

Porto di Carrara: dalla giunta gli indirizzi per l’intesa con Ministero e Regione Liguria

Passi avanti per lo sviluppo dello scalo grazie a due delibere approvate oggi su proposta dell’assessore Ceccarelli

Decisivo passo avanti per lo sviluppo e la riqualificazione del porto di Marina di Carrara. La giunta ha approvato oggi, su proposta dell’assessore ai trasporti e infrastrutture Vicenzo Ceccarelli, gli indirizzi  al consiglio regionale che serviranno ad approvare, d’intesa fra Regione Toscana, Ministero dei trasporti e Regione Liguria, il Documento di pianificazione strategica del sistema portuale del Mar Ligure Orientale, principali strumento per lo sviluppo del sistema portuale che ne definisce nel dettaglio tutti gli aspetti, dalla perimetrazione delle aree e delle funzioni strettamente portuali e retroportuali fino ai collegamenti infrastrutturali e con i centri urbani.
Toccherà ora al consiglio regionale approvare il documento di indirizzi, che la giunta ha deciso in coerenza con gli strumenti di programmazione regionale.

Gli indirizzi che il consiglio regionale dovrà fare propri ai fini della sottoscrizione dell’intesa fanno riferimento ai principali aspetti legati all’espansione del porto e al suo impatto con le problematiche energetico-ambientali, l’erosione costiera, all’habitat di alcune specie di cetacei che di frequente sono stati segnalati nelle acque della zona (Casrrara è partner del Santuario Pelagos). E ancora dovranno essere valutati gli effetti del riassetto funzionare e urbanistico del porto di Marina Di Carrara sul traffico crocieristico e sull’attività produttiva retroportuale e del settore della nautuca da diporto.

“Il documento che inviamo al consiglio regionale per l’approvazione – spiega l’assessore Ceccarelli – fa fare un passo avanti decisivo verso l’intesa per lo sviluppo complessivo del sistema portuale del mar ligure orientale che è lo strumento fondamentale per il riassetto del porto di Marina di Carrara. Questa delibera si accompagna ad un altro provvedimento approvato sempre su mia proposta nella giunta di oggi: lo schema di atto integrativo all’accordo di programma siglato nel febbraio del 2018, fra Regione e Autorità portuale, per la riqualificazione del water front. Entrambi i provvedimenti sono centrali per il rilancio del porto di Marina di Carrara e rendono più sicuro e veloce il percorso per la realizzazione degli interventi previsti”.

Leggi anche:

  1. Regione Liguria, firmato il protocollo d’intesa per la promozione e realizzazione in Liguria di una rete di distribuzione di gas naturale liquefatto
  2. Riqualificazione del Waterfront di Marina di Carrara
  3. Regione Liguria: Interreg 2014-2020, Regione Liguria capofila del Progetto Ermes
  4. Porto di Marina di Carrara: il 20 presentazione del Progetto Gorgon
  5. Regione Puglia: costituito dalla giunta Gruppo tecnico di lavoro per Riforma Pesca

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=71577

Scritto da Redazione su dic 23 2019. Archiviato come Infrastrutture, Italia, Legislazione, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab