Home » Diporto, Italia, Nautica, News, Porti, Trasporti » Simulazioni di Manovra del Porto di Bari

Simulazioni di Manovra del Porto di Bari

Su incarico dello studio tecnico di progettazione dell’Ing. Prof. Roberto Tomasicchio, THESI srl ha compiuto la valutazione, tramite simulazioni di navigazione, della manovrabilità di grandi navi da crociera del porto di Bari.

Le simulazioni hanno riguardato tutte le procedure in sicurezza per:
• L’approccio,
• Ingresso al porto,
• Accosto e
• Partenza
dal Terminal Crociere del porto del capoluogo Puglies

Lo studio della simulazione ha avuto l’obiettivo di:
• Indagare
la fattibilità alla manovra in differenti condizioni meteorologiche di una grande nave con specifiche caratteristiche per dimensioni, tipologia e Caratteristiche evolutive

• Investigare,
per un determinato numero di casi, l’esito di manovre della nave in condizioni di limitata capacità manovriera (Aree di manovra limitate dalla presenza di navi ormeggiate, Boe, Briccole, ecc.)

Tutte le simulazioni di manovra sono state gestite dal Capo Pilota del Porto di Bari, Comandante Ezio Sciannandrone mediante il modernissimo Simulatore di manovra installato presso la sede di Mola di Bari della THESI srl, ed hanno interessato specificatamente le procedure previste per una unità navale da crociera aventi ragguardevoli dimensioni Lunghezza di 333,00 mt; e larghezza 38mt.
La nuova difficoltà era rappresentata dalla progettata Darsena prevista dalla variante localizzata del Piano regolatore Portuale finalizzata alla riqualificazione del Molo S. Cataldo e relative infrastrutture per la sede logistica del Corpo delle Capitanerie di Porto e miglioramento della operatività nella Darsena di Ponente Le numerose manovre sono state pianificate con il Pilota, gli ingegneri dell’Autorità Portuale ei responsabili della Autorità Marittima ed eseguite in presenza di un’apposita commissione tecnica composta da:
• Ing. Prof. Roberto Tomasicchio
• Capo-Pilota del Porto di Bari : Com. Ignazio Sciannandrone
• Capo Sezione T/S: T.V. (CP) Francesco Ivano Benedetto

Alle stesse hanno assistito gli ingegneri Eugenio Pagnotta e Paolo Iusco della autorità di sistema Adspmam

Grazie ad una nutrita serie di simulazioni di navigazione in scenario virtuale 3D, si sono valutate le manovre di ingresso e uscita dell’Unità navale, nel nuovo layout virtuale portuale del Futuro porto di Bari.

Cosa molto importante è stata la realizzazione coordinata da THESI dei nuovi scenari virtuali del Porto che sta per subire una serie di importanti lavori che ne cambieranno le funzioni e le caratteristiche future, come un grande porto turistico per Super Yacht ed una base per unità navali della Guardia Costiera alla radice del Molo S. Cataldo.

La composizione delle varie simulazioni (Tipo si manovra, ingombri, uso di rimorchiatore, ed introduzione di particolari condizioni meteo) è stata preventivamente concordata con il committente e la commissione presente durante le prove.

Le varie simulazioni sono state eseguite nell’arco di 2 giornate lavorative. Durante le quali è stato presente anche un esperto Comandante (CLC) dello staff THESI, allo scopo di fornire una assistenza e supporto tecnico ed operativo qualificato in merito alle manovre svolte.

Ciascuno degli scenari è stato identificato tramite caratteristiche di:
• Stato del mare ed agitazione ondosa
• Mappa delle correnti
• Marea
• Intensità del vento

Le condizioni di Mare e corrente sono state dettagliati in base ai risultati dello studio meteomarino fornito dallo studio di Ingegneria Marittima e delle Acque del  committente, con tutti i dati necessari alla definizione e svolgimento dello studio, tra i quali:

• Layout portuale in formato CAD, della configurazione in studio, comprensivo dei fondali di progetto ed eventuali ingombri tradizionalmente presenti nello specchio acqueo utilizzato per la manovra
• Studio meteomarino, con valutazione dell’agitazione ondosa, interna al porto, per la configurazione in studio e per le condizioni meteo proposte.
• Descrizione dei rimorchiatori previsti in futuro nel porto di Bari (tipo, potenza, dimensioni)

PRODOTTI FORNITI

Questa attività di studio comporterà la definizione di una articolata Relazione Tecnica Complessa del Port Assessment, grazie alla decodifica di tutti i risultati ottenuti dall’analisi dei dati accumulati dai Software di Simulazione e del loro studio.

Scopo della manovra e giudizio sintetico complessivo della manovra stessa, sono stati consegnati per la presentazione ad una riunione del Comitato di Gestione dell’Autorità di sistema del 19/12/2019 finalizzata alla riqualificazione del Molo S. Cataldo, al potenziamento delle Infrastrutture asservite alla sede logistica del Corpo delle Capitanerie di porto ed al miglioramento della operatività della Darsena di Ponente.

Simone Quaranta, in qualità di coordinatore della fase di simulazione è stato invitato a  tale Comitato che ha dato parere positivo al progetto di variante localizzata del Piano Regolatore Portuale  proseguirà il suo iter tecnico amministrativo finalizzato alla fase esecutiva dei lavori.

Con questo lavoro, THESI si pone in un ristrettissimo novero di società internazionali capaci di fornire questo tipo di servizi a benefici dell’ingegneria delle strutture marittime, al servizio di studi di progettazione, ingegneria, Università, centri di ricerca, continuando in una costante ricerca d’innovazione e sviluppo di servizi per l’Ingegneria e le Risorse Umane, come recita il proprio distintivo motto: ….” un mare di cose da dire”…

Leggi anche:

  1. AdSP MAM: Riqualificazione di Molo S. Cataldo e Darsena di ponente del porto di Bari
  2. Aumentata l’efficienza prestazionale delle banchine della Darsena di Levante del porto di Bari: l’Adsp MAM installa nuovi parabordi cilindrici
  3. Bari, al via procedura per realizzare i nuovi varchi nel porto
  4. ANTONIO TIERI, DG ERF SOCIETA’ DI MANOVRA FERROVIARIA DEL PORTO DI VENEZIA, E’ PRESIDENTE DI FERCARGO MANOVRA, L’ASS.NE ITALIANA DEGLI OPERATORI DI MANOVRA FERROVIARIA MERCI
  5. Il molo San Cataldo del porto di Bari si arricchisce di tre punti di ormeggio e di infrastrutture logistiche asservite alla sede logistica di Bari della Capitaneria di porto

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=71657

Scritto da Redazione su dic 30 2019. Archiviato come Diporto, Italia, Nautica, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab