Home » Diporto, Italia, Logistica, News, Porti, Trasporti » Ocean Alliance conferma le tre linee su Genova

Ocean Alliance conferma le tre linee su Genova

L’alleanza armatoriale containerizzata Ocean Alliance ha presentato la nuova configurazione della propria rete di servizi di linea programmata per il 2020 che conferma gli scali ai porti italiani di Genova, La Spezia e Trieste già inclusi nella pianificazione 2019, mentre prevede la soppressione delle toccate al porto di Venezia , sinora compreso nella rotazione del servizio AEM6 Cina e il sud-est asiatico con l’Adriatico

Nella nuova programmazione non figura quale scalo diretto nell’ambito del network dell’alleanza che è formata dalle compagnie di navigazione CMA CGM, COSCO Shipping Lines, Evergreen Line e Orient Overseas ContainerLine (OOCL).

Il porto di Genova continuerà ad essere scalato dai due servizi marittimi AEM1 e AEM2 che collegano l’Asia con il Mediterraneo e dal servizio transatlantico MENA che connette gli scali portuali del Mediterraneo occidentale con quelli della costa orientale degli USA.

Nella rete di servizi Day 4 saranno impiegate circa 320 portacontainer per una capacità di stiva complessiva pari a 3,76 milioni di teu, rispetto a circa 330 navi per una capacità di 3,8 milioni di teu nella precedente programmazione Day 3.

Leggi anche:

  1. Aggiudicato l’appalto per le opere stradali del Porto di Genova
  2. Genova sale al 6° posto nella top ten dei porti crocieristici del Mediterraneo
  3. Il Port Connectivity Index conferma il primato di Genova
  4. NEL NETWORK DI SERVIZI DI THE ALLIANCE 2019 SOLO DUE PORTI ITALIANI: GENOVA CONFERMATO
  5. Grimaldi potenzia le linee con la Sicilia e la Sardegna

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=71767

Scritto da Redazione su gen 10 2020. Archiviato come Diporto, Italia, Logistica, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab