Home » Italia, Legislazione, News, Porti, Trasporti » Segretari Generali chiedono incontro urgente a Ministra: preoccupazioni sulle sorti del sistema portuale italiano

Segretari Generali chiedono incontro urgente a Ministra: preoccupazioni sulle sorti del sistema portuale italiano

Claudio Tarlazzi, insieme a Stefano Malorgio e Salvatore Pellecchia, ha chiesto un incontro urgente alla Ministra De Micheli sui temi che stanno narcotizzando le opportinità di sviluppo dei porti italiani.
Necessaria condivisione di tutto il cluster per interventi sulla normativa portuale.

Per scaricare la lettera, clicca QUI

Roma- “Abbiamo chiesto un incontro alla ministra De Micheli per avviare il più presto possibile un confronto sul sistema portuale”. Lo affermano unitariamente Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti, affermando che “è assai concreto il rischio di veder naufragare l’impostazione legislativa in ottica di sistema, fortemente voluta dalle organizzazioni sindacali e sin dall’approvazione della riforma nel 2017 appare emergere distintamente una volontà di boicottaggio della norma che regola il settore”.

“Il ritorno nel dibattito politico di interventi frammentati sulla portualità – affermano i sindacati – farebbe tornare indietro il Paese sul piano economico e competitivo ma anche sul piano culturale, un’eventualità per noi inaccettabile. A questo si aggiunge la conseguente modifica degli assetti legislativi tramite orientamenti giurisprudenziali che depotenziano, se non addirittura delegittimano, l’azione del parlamento”.

“Va rapidamente recuperata – chiedono Filt Cgil, Filt Cisl e Uiltrasporti – l’assenza di una autorevole regia istituzionale, capace di governare il confronto tra gli attori puntando ad individuare congiuntamente gli indirizzi strategici. Le necessità di intervento sulla legge sulla portualità, per renderla più aderente alle evoluzioni del settore, vanno esercitate con la condivisione di tutto il cluster portuale attraverso specifici interventi normativi di prospettiva”.

“Ci preoccupa – affermano infine le organizzazioni sindacali – anche il richiamo della commissione europea sul regime fiscale delle concessioni”.

Leggi anche:

  1. Livorno ospiterà il prossimo incontro internazionale sulle città di porto nella primavera 2020
  2. Ungheria/Ports of Genoa. Logistica e sistema portuale
  3. Porto di Ancona: confronto Autorità di sistema portuale-sindacati, la sicurezza al centro
  4. Porto di Cagliari, Uiltrasporti: preoccupazione alta per tutto il sistema portuale italiano
  5. Porto di Ravenna: i sindacati chiedono interventi immediati

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=72643

Scritto da Redazione su feb 8 2020. Archiviato come Italia, Legislazione, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab