Home » Infrastrutture, Italia, Logistica, News, Porti, Trasporti » DHL Global Forwarding ha aperto le porte all’Accademia Nautica dell’Adriatico: il futuro è nelle vostre mani

DHL Global Forwarding ha aperto le porte all’Accademia Nautica dell’Adriatico: il futuro è nelle vostre mani

Un incontro per presentare la realtà di uno dei leader nel settore delle spedizioni internazionali più importanti al mondo, in un’industria che muove i fili dell’intero mercato globale.

Tra i temi affrontati le conseguenze del CoronaVirus sui trasporti da e per la Cina, il ruolo del Freight Forwarder e le tipologie di trasporto internazionale.

Milano – Martedì 11 febbraio l’Head Office di Pozzuolo Martesana di DHL Global Forwarding Italy ha aperto le porte agli studenti dell’Accademia Nautica dell’Adriatico di Trieste per un incontro finalizzato a mostrare concretamente lo scenario dell’industria logistica agli operatori del futuro, immergendoli nella realtà lavorativa e toccando – tra gli altri temi – anche le conseguenze generate recentemente dal CoronaVirus sul trasporto merci.

L’incontro si è aperto con un breve discorso a cura di Giulio Serra, Head of Marketing, Communication and Strategic Business Development di DHL Global Forwarding Italy, volto a definire il ruolo del Freight Forwarder nell’industria logistica, le modalità delle varie tipologie di spedizioni e soluzioni, affrontando anche le attuali problematiche e conseguenze derivanti dagli effetti del CoronaVirus sui trasporti da e per la Cina e in generale sui trasporti internazionali.

Gli allievi dell’Accademia Nautica dell’Adriatico hanno poi fatto visita al magazzino di 14.000mq della sede milanese, entrando nel vivo delle spedizioni internazionali, dall’area dedicata ai traffici via mare a quella per le spedizioni via aerea, concludendo il tour nel magazzino semiautomatizzato per i capi appesi e nell’area dedicata alla movimentazione dei prodotti farmaceutici e alimentari.

“DHL Global Forwarding ritiene fondamentale dare una visione completa e reale del comparto logistico ai futuri operatori del settore” afferma Giulio Serra. “La possibilità di vedere con i propri occhi quello che fa una operatore del Freight Forwarding consente di avvicinarsi alle varie tipologie di trasporto permettendo di capire più concretamente il passaggio tra quello che è il mercato produttivo e il mercato di consumo”.

“La nostra Accademia si propone di formare figure professionali di alto profilo, in grado di inserirsi immediatamente nel mondo del lavoro” afferma Elena Martini, coordinatrice didattica dell’Accademia Nautica dell’Adriatico. “I corsi specializzati che organizziamo prevedono strumenti all’avanguardia per formare al meglio gli operatori del futuro. La nostra partnership con DHL Global Forwarding, iniziata nel 2018 cogliendo il suggerimento della nostra docente Erna Hauser, già Branch Manager in Friuli-Venezia Giulia per DHL Global Forwarding, è uno degli strumenti che ci consente di immergere gli studenti nel mondo lavorativo e dar loro un valore aggiunto ed un bagaglio di esperienze”.
“La passione è alla base di tutto” afferma Mario Zini, Amministratore Delegato di DHL Global Forwarding Italy.

“Ho iniziato questo lavoro quasi per caso, col passare degli anni è diventata la mia passione. Lavorare come operatore logistico in un’industria che è sempre sottoposta a prove, crisi e conseguenti risoluzioni dei problemi rende necessario sapersi destreggiare consapevolmente in diversi ambiti: dalla dottrina doganale a quella assicurativa, dalla conoscenza delle convenzioni internazionali che regolano il traffico merci a un’approfondita consapevolezza delle dinamiche trade di import ed export”.

“Avere una conoscenza di 360° su tutto ciò che regola l’andamento del settore è fondamentale per costruire operatori esperti, in grado di gestire tutte le situazioni possibili” continua Mario Zini. “Per questa ragione DHL Global Forwarding Italy si propone di investire sulla formazione dei giovani, cercando di dar loro tutti gli strumenti utili per poter lavorare con successo in un’industria che influenza e supporta il mercato globale”.

Leggi anche:

  1. Con 1300 iscritti, primo consuntivo della quarta edizione di Shipping, Forwarding & Logistics meet Industry, a Milano presso il Centro Congressi di Assolombarda
  2. La Coppa Italia Minialtura ancora nelle mani di Mind the Gap
  3. LA BARCOLANA NELLE MANI DEI FRATELLI BENUSSI
  4. AssForMar entra nella Fondazione Accademia nautica dell’Adriatico
  5. Global Marine Trends 2030: il futuro dello shipping nel mondo

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=72822

Scritto da Redazione su feb 13 2020. Archiviato come Infrastrutture, Italia, Logistica, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab