Home » Ambiente, Infrastrutture, Italia, News, Porti, Trasporti » Comune di Genova: Pra’, meno rumore nel bacino portuale

Comune di Genova: Pra’, meno rumore nel bacino portuale

L’assessore allo Sviluppo Economico Portuale e Marittimo: «Si tratta di un primo concreto risultato per il tavolo “Pra’lmarium”»

Fuori Muro, la società che effettua le manovre ferroviarie al Bacino di Pra’, ridurrà il rumore dei suoi locomotori diesel, specialmente nelle ore notturne.

Lo ha annunciato l’azienda, leader nelle soluzioni tecnologiche in campo marittimo e industriale, che partecipa a Pra’lmarium, il tavolo tecnico coordinato dall’assessorato Sviluppo Economico Portuale e Marittimo – Logistica che ha come obiettivo il recupero, la valorizzazione, la tutela della salute e il miglioramento della qualità della vita dei cittadini del sestiere praese di Pra’- Palmaro. Tra le azioni programmate ci sono – appunto – alcune pratiche di mitigazione dei rumori del parco ferroviario.

I locomotori saranno dotati di un timer che fa spegnere le macchine in automatico dopo 10 minuti di inattività. La società si è impegnata, anche,  a sensibilizzare il personale di macchina per ridurre al minimo l’uso delle segnalazioni acustiche.

«Si tratta di un primo concreto risultato per il tavolo “Pra’lmarium”, segno che la politica di dialogo tra la città e le strutture che operano nel bacino portuale di Pra’ sta dando i suoi frutti – commenta con soddisfazione l’assessore allo Sviluppo Economico Portuale e Marittimo –. Questa è la dimostrazione di come quando tutti gli enti competenti e le parti in causa lavorano per un obiettivo comune per il miglioramento della città e della vita dei cittadini, ogni sfida si possa vincere».

Leggi anche:

  1. Riunito al MiSE il tavolo di analisi e monitoraggio sull’area portuale di Brindisi
  2. Comune di Genova: Riqualificazione del litorale di Nervi, assemblea pubblica agli “Emiliani”
  3. Comune di Livorno: Strategia di decarbonizzazione del trasporto marittimo, l’assessora Bonciani ne ha parlato a un convegno in Francia
  4. Firma accordo di collaborazione tra il Comune di Livorno e RETE – Associazione Internazionale per la Collaborazione tra Porti e Città
  5. Fincantieri: il Comune di Genova chiede incontro al governo

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=72967

Scritto da Redazione su feb 18 2020. Archiviato come Ambiente, Infrastrutture, Italia, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab