Home » Italia, Logistica, Nautica, News, Porti, Trasporti » ALIS PRESENTA IN CONFERENZA STAMPA LET EXPO-LOGISTICS ECO TRANSPORT CON VERONAFIERE

ALIS PRESENTA IN CONFERENZA STAMPA LET EXPO-LOGISTICS ECO TRANSPORT CON VERONAFIERE

A SEGUIRE IL CONSIGLIO DIRETTIVO DI ALIS CON NUOVE IMPORTANTI ADESIONI

Guido Grimaldi: “Oltre 100 conferenze ed eventi, oltre 300 relatori nazionali ed europei, oltre 100 espositori e migliaia di visitatori per la fiera più green dell’anno, il cui slogan è Let’s be sustainable”

“Oggi lanciamo ufficialmente il nostro prossimo evento nazionale in programma dal 21 al 25 marzo: LET EXPO, Logistics Eco Transport Trade Show, la fiera internazionale più green dell’anno che riunirà presso Veronafiere l’intero “popolo del trasporto”, ossia tutti i player del settore logistico, con l’obiettivo di fare squadra per rimettere il nostro Paese al centro del sistema europeo”.

Il Presidente di ALIS Guido Grimaldi presenta così in conferenza stampa, insieme al Direttore Generale di Veronafiere Giovanni Mantovani, il prossimo evento fieristico focalizzato sul trasporto e sulla logistica sostenibili.

“Siamo convinti che da LET EXPO emergerà con ancor più chiarezza e vigore la nostra idea di cluster, – dichiara il Presidente di ALIS – dal momento che saranno presenti le più grandi aziende di trasporto marittimo, stradale e ferroviario del Paese, oltre a grandissimi operatori logistici internazionali, come i rappresentanti di diversi porti europei. Aggiungerei che è riduttivo definire questa una fiera: sarà piuttosto una CONF-EXPO, visto che il polo fieristico di Verona vedrà la presenza di Istituzioni italiane ed europee, amministratori locali e nazionali, imprenditori, operatori della filiera logistica, professionisti, associazioni, giovani, tecnici e rappresentanti del mondo accademico”.

“Oltre 100 eventi pubblici tra conferenze istituzionali e presentazioni aziendali il cui comune denominatore sarà lo slogan “Let’s be sustainable”, oltre 300 relatori nazionali ed internazionali che interverranno nel roadshow moderati dai più autorevoli giornalisti italiani – tra i quali Bruno Vespa, Massimo Giletti e Nicola Porro – e da esperti giornalisti del settore trasporto ed economia – tra i quali Angelo Scorza e Sergio Luciano -, oltre 100 espositori e migliaia di visitatori che affolleranno i due padiglioni espositivi: questi i numeri che denotano il cuore pulsante di LET EXPO e che attendiamo per una fiera davvero unica ed innovativa”.

“Sarà un grande luogo di incontro e confronto, in cui oltre a fare network saranno valorizzati tutti i temi trasversali che caratterizzano l’azione programmatica di ALIS e che ruotano principalmente attorno alla green e alla blue economy per lo sviluppo economico e competitivo del Sistema Paese: dalla sostenibilità sociale ed ambientale del trasporto alla riconversione energetica, dall’internazionalizzazione del settore alla cybersecurity, dalle energie green alla sicurezza, dal turismo sostenibile alle smart cities, dalla portualità alle infrastrutture, dalle regolamentazioni europee alle reti Ten-t, dagli incentivi per le imprese alla logistica intermodale, dalle regole della concorrenza alla sburocratizzazione, dalle opportunità proposte dagli istituti bancari al welfare aziendale”. – prosegue Guido Grimaldi – “Per realizzare questo grande appuntamento stiamo lavorando incessantemente con i Soci e con la struttura organizzativa di ALIS, ma è doveroso ringraziare anche Veronafiere per la professionalità e disponibilità che stanno mettendo al servizio di LET EXPO”.

Il direttore generale di Veronafiere Giovanni Mantovani si è dichiarato “orgoglioso e soddisfatto della partnership avviata pochi mesi fa con ALIS, che si è concretizzata in una iniziativa che si sta configurando fin da questa prima edizione come evento innovativo e di riferimento, in grado di promuovere il mondo dei trasporti in chiave di sostenibilità ambientale, sociale ed economica. Con LET EXPO abbiamo raggiunto un grande obiettivo, vincendo una sfida che era un sogno e promuovendo nelle cinque giornate academy, formazione, cultura, dialogo. Sarà davvero più di una fiera, sarà una vera a propria CONF-EXPO”.

“Questa partnership – ha concluso Giovanni Mantovani –  è interessante anche perché Verona è uno snodo logistico fondamentale, che si trova al centro delle maggiori direttrici di collegamento e che possiede uno dei principali interporti in Europa”.

L’avanzamento del programma e dell’organizzazione di LET EXPO hanno anche caratterizzato i lavori del Consiglio direttivo di ALIS, che si è svolto a Roma a margine della conferenza stampa.

“LET EXPO – commenta Guido Grimaldi durante il Consiglio direttivo – sarà un’importante occasione per ribadire quanto il nostro Paese possa essere competitivo nei mercati internazionali e possa offrire nuove prospettive occupazionali ai giovani e, inoltre, per sottolineare quanto in questa prospettiva ALIS rappresenti l’Italia del fare attraverso un atteggiamento proattivo e proposte sane. In quest’ottica si inserisce anche l’importantissimo incontro che abbiamo recentemente avuto con il Ministro dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare Sergio Costa, al quale abbiamo consegnato un dettagliato documento tecnico dal titolo “Green Deal Italia” dove sono racchiusi obiettivi, target e soluzioni che la nostra associazione ha individuato per la conversione modale e per la logistica sostenibile del nostro Paese”.

“ALIS – ha aggiunto il presidente Guido Grimaldi durante il Consiglio direttivo successivo alla conferenza stampa – diventa sempre più un polo di riferimento della logistica, che continua ad aggregare i principali operatori del settore: anche oggi ne abbiamo una dimostrazione concreta con gli ingressi nella nostra Associazione in qualità di Soci effettivi di Continental Automotive Trading Italia, Liquigas, SBB Cargo International e Sitav, ai quali diamo un grande benvenuto”.

Con queste nuove rilevanti adesioni crescono i numeri di un’Associazione sempre più rappresentativa delle principali realtà dell’intera catena logistica: oltre 1520 imprese associate tra grandi aziende strutturate, PMI e start-up, 172.000 dipendenti, oltre 128.000 mezzi, più di 140.500 collegamenti marittimi annuali e più di 120 linee di Autostrade del Mare, 200.000 collegamenti ferroviari, 160 linee ferroviarie. I nuovi Soci hanno infatti apportato ulteriore valore aggiunto ad ALIS, che dà voce alle eccellenze del comparto sia sul piano nazionale sia su quello europeo.

CONTINENTAL AUTOMOTIVE TRADING ITALIA è una società lombarda parte del Gruppo Continental con sede a Cinisello Balsamo che, con i marchi VDO e ATE, è tra i principali fornitori mondiali di elettronica e meccatronica per il settore automotive, con applicazioni anche in ambito industriale e marittimo.

LIQUIGAS, 100% società del Gruppo SHV Energy, è un gruppo italiano leader nella distribuzione di GPL e GNL che si impegna a progettare soluzioni innovative per rispondere alle necessità di aziende, piccole imprese e privati, senza dimenticare di operare sempre nel rispetto dell’ambiente circostante.

SBB CARGO INTERNATIONAL è una importante società svizzera di trasporto ferroviario che offre ai propri clienti tutte le prestazioni nel quadro del traffico combinato e dei treni blocco convenzionali, grazie ad una vasta esperienza, ad una forte presenza sul mercato e ad un’elevata qualità del servizio.

SITAV è un’azienda italiana che si occupa di costruzione, allestimento, manutenzione e riparazione di materiali rotabili, ed opera nel trasporto in genere, con particolare riferimento al settore ferroviario e alla fornitura dei relativi servizi tecnico-gestionali.

I nuovi Soci Continental, SBB Cargo e Liquigas hanno concluso i lavori del Consiglio con la presentazione aziendale delle proprie realtà, momento nel quale è stata illustrata anche la presentazione di Iveco dal titolo “Verso un trasporto a zero emissioni”.

Alessio Sitran ha presentato Continental Automotive Trading Italia, definita “un player europeo il cui valore aggiunto è rappresentato dall’integrazione nel mercato in cui operiamo. Siamo convinti che da sola una infrastruttura non possa bastare se non vi è anche una strategia chiara e condivisa con l’intera filiera logistica. Inoltre non possiamo prescindere dalla grande necessità di puntare sulla formazione dei giovani e dei professionisti del settore”.

Marco Terranova ha invece sottolineato per SBB Cargo International quanto “per noi siano fondamentali sicurezza e qualità per offrire servizi efficienti. E’ necessario però lavorare in Italia e in Europa per avere regole armonizzate e semplici per il settore ferroviario, maggiore interoperabilità e forte sostegno politico-istituzionale nei confronti del trasferimento modale”.

Massimiliano Naso ha illustrato la presentazione di Liquigas in materia di GNL e logistica sostenibile, affermando che “rappresentiamo un’azienda italiana leader nel mercato dei gas liquidi e possiamo dire che la nostra stessa supply chain è di carattere intermodale. Con l’obiettivo di favorire la diffusione dei nuovi carburanti nel mercato e garantire la sicurezza degli approvvigionamenti dei clienti, abbiamo costituito la società PRIMA GNL grazie alla quale possiamo vantare la costante disponibilità di GNL nei 6 principali terminali europei”.

E’ infine intervenuto Carmelo Impelluso, Head Europe IVECO Brand, con la presentazione dal titolo “Verso un trasporto a zero emissioni”, al fine di evidenziare gli enormi benefici derivanti dalle azioni a tutela della sostenibilità, che “anche per noi, così come per ALIS, è al primo posto della strategia programmatica da sempre. Siamo infatti quelli che, orgogliosamente italiani e market leader in Europa con oltre 35mila veicoli a gas, hanno spinto maggiormente per lo sviluppo del gas compresso e liquido nel trasporto attraverso l’ingresso di Iveco nel mercato di riferimento al fine di abbattere le emissioni inquinanti soprattutto nel trasporto su strada. Crediamo fortemente che il biometano, nel suo ciclo integrale, possa garantire soluzioni efficaci per il futuro in sostituzione del diesel e come valida alternativa all’elettrico. Noi siamo soliti guardare sempre avanti e siamo convinti che questa tecnologia, insieme all’idrogeno, ci accompagnerà nei prossimi anni anche perché ce lo chiede la committenza. Ovviamente si potrà sviluppare ciò grazie anche ad ingenti investimenti su infrastrutture e su intermodalità”.

Leggi anche:

  1. ALIS alla due giorni di F&L a Napoli: “La sostenibilità come unica scelta responsabile da compiere”
  2. ALIS PROMUOVE L’ACCORDO CON GRUPPO VERONAFIERE: DAL 2020 NUOVA FIERA SU LOGISTICA E INTERMODALITÀ SOSTENIBILE
  3. L’AUTORITA’ PORTUALE DI ZARA E’ SOCIO ONORARIO DI ALIS
  4. Trasporto intermodale: “HUPAC” si associa ad ALIS
  5. Centro Studi Alis: presentato a Roma lo studio “Trasporti e logistica: Alis studia l’economia insulare”

Short URL: http://www.ilnautilus.it/?p=73043

Scritto da Redazione su feb 20 2020. Archiviato come Italia, Logistica, Nautica, News, Porti, Trasporti. Puoi seguire tutti i commenti di questo articolo via RSS 2.0. Commenti e ping sono attualmente chiusi

Commenti chiusi

IL NAUTILUS Anno 15 N°1

In questo numero de Il Nautilus lo speciale è dedicato al sistema per ormeggio "briccole", e un focus sullo sviluppo metropolitano della città di Bari e delle sue infrastrutture portuali. Il Parlamento Europeo approva "L'European Green Deal" e poi un approfondimento sul lavoro nei porti ed uno sul valore delle merci.
poseidone danese

© 2020 il nautilus. All Rights Reserved. Performed by SC Lab